Arriva l’app Magnus e l’opera d’arte la riconosci con uno scatto

0
826

FNM App Magnus

Di Daniela Giannace

Arriva l’app Magnus e l’opera d’arte la riconosci con uno scatto

A New York è attiva una nuova tecnologia che fornisce diverse informazioni sulle opere.

Sul modello dell’app Shazam, una delle più famose al mondo, che permette di identificare un brano musicale a partire da poche note, dandone indicazioni sul titolo e sull’autore, nasce una nuovissima app gratuita che si applica all’arte. Il suo nome è Magnus, come il suo creatore, l’imprenditore Magnus Resch. Al momento, questa neonata invenzione tecnologica è ancora in fase sperimentale ed è attiva solo a New York. Sono infatti gli utenti fruitori del servizio che contribuiscono alla costruzione e manutenzione del database tramite il caricamento delle immagini delle opere.
Il suo funzionamento è abbastanza semplice. Scattando una foto all’opera d’arte che ci interessa, l’app Magnus permette di identificarla collegandola al suo autore, con tutta una serie di informazioni che riguardano l’attribuzione, le dimensioni, i materiali impiegati, i cenni storici. In quanto trasparente, Magnus indica il prezzo di galleria e quello d’asta, in modo da poter fare un paragone. Si tratta di un’app pensata soprattutto per chi non conosce bene l’arte, con l’auspicio che si diffonda una certa cultura su di essa, come spiega Magnus Resch: “Non è una piattaforma destinata alle vendite. Il nostro obiettivo è fornire accesso al mercato dell’arte, democratizzandolo e se tutto va bene allargando il suo bacino”.
L’app Magnus, lanciata da pochi giorni, viene gestita da un team che provvede ad aggiornare i prezzi, e che insieme agli utenti che ne fanno uso, contribuisce al mantenimento della stessa. Artisti, collezionisti e galleristi stanno apprezzando questo nuovo metodo di apprendimento delle nozioni che riguardano l’arte. Attualmente sono otto milioni le opere d’arte che l’app è in grado di riconoscere, un buon traguardo che potrebbe essere superato in un futuro in cui i progetti e le ambizioni ad essa legati fossero concretizzati.