È morta Sonia Rykiel, regina della moda francese

0
1077

sonia rykiel

Di Emiliano Amici

È morta Sonia Rykiel, regina della moda francese

La stilista francese è morta a 86 anni dopo una lunga malattia raccontata suo libro autobiografico.

Lutto nel mondo della moda. È morta quest’oggi a Parigi all’età di 86 anni la nota stilista francese Sonia Rykiel fondatrice dell’omonima maison a causa del morbo di Parkinson che ne aveva minato pesantemente il fisico. Nata sotto la Tour Eiffel nel 1930 iniziò la sua folgorante carriera nel mondo della moda nel 1948 come vetrinista. Nel 1962 iniziò a disegnare abiti quando, durante il suo periodo di gravidanza, on riusciva a trovare abiti comodi. Grazie a suo marito che la sostenne economicamente nel suo progetto, Sonia Rykiel aprì nel 1968 la sua boutique a Rue de Grenelle, nelle Gallerie Lafayette. La sua produzione era interamente dedicata alla lana alla quale conferì il prestigio che era riservato a tessuti come la seta.

L’apice della sua carriera arrivò quando gli fu dedicata una copertina su Elle fatto, questo, che rappresentò un grande slancio alla sua produzione tanto che iniziò ad occuparsi anche dell’abbagliamento per uomini e per bambini oltre ad una linea di accessori, cosmetica e profumi di alta qualità. Nel 2001, Sonia lasciò la direzione creativa elle abili mani di sua figlia Nathalie che inaugurò una linea di gioielleria. Nel 2005 fu presentata anche una linea di sex toys per sole donne venduti nel negozio Woman di Parigi.

Sonia Rykiel è stata anche un’apprezzata scrittrice non solo di moda con libri come Et je la voudrais nue… e Paris Sur le pas de Sonia Rykiel ma anche di favole per bambini dedicate alla nipote Tatiana dal titolo Tatiana Acacia.

Pur sostenendo la necessità di mettere uomini e donne sullo stesso piano non amava professarsi femminista anche se aveva sempre difeso sempre difeso la propria libertà. Le più grandi passioni di Sonia Rykiel, oltre alla moda, erano l’amore “è tutto, è la mia vita” e i bambini. Era anche una donna di grande cultura: amava leggere, scrivere, amava anche l’arte e la musica e inoltre aveva una debolezza per il cioccolato e per le onorificenze “perchè penso di meritarmele“. La sua passione per i libri la portò ad esporre libri nella propria boutique non solo all’interno della stessa ma anche in vetrina in bella mostra. Sulla donna usava dire «È la donna che anima l’abito. Non può essere il contrario. La provocazione è la donna, mai quello che indossa».

Nel 2012 confessò di avere il morbo di Parkinson che tenne celato per ben 15 anni da quando il governo francese le conferì la Legion d’Onore. Il suo status di salute era il tema centrale del suo libro autobiografico N’oubliez pas que je joue in cui descriveva con dovizia di particolari gli effetti della malattia nel suo corpo e sulla sua anima.

La notizia della morte della grande artista è stata data dalla famiglia a tutti i media francesi. Sonia Rykiel rimarrà nella storia della moda anche come la “regina del tricot“.