Magazzino of Italian Art

0
607

FNM Magazzino of Italian Art

Di Daniela Giannace

Magazzino of Italian Art

Lo Stato di New York omaggia l’arte italiana con uno spazio espositivo ad essa dedicato.

 

Lo Stato di New York, esattamente Cold Spring, nell’Hudson Valley, aprirà nel 2017 il primo spazio espositivo statunitense interamente incentrato sull’arte italiana del dopoguerra e contemporanea. 1.850 metri quadrati per il Magazzino of Italian Art, voluto dalla coppia di mecenati Nancy Olnick e Giorgio Spanu, che renderanno visitabili gratuitamente su prenotazione circa 400 opere della loro collezione raccolte a partire dagli anni ’90. Tra le altre, saranno presenti le opere di Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto e Gilberto Zorio. E ancora, circa 500 vetri di Murano realizzati tra il 1910 e il 2010 e già esposti a livello europeo, oltre che in Canada e negli Stati Uniti.
Il Magazzino of Italian Art rispecchia i criteri dell’architettura razionalista dello spagnolo Miguel Quismondo che l’ha progettato, ed è diretto dall’italiano Vittorio Calabrese. Conferenze, proiezioni, progetti di ricerca e vari eventi culturali renderanno vivo questo spazio, in cui per l’appunto non ci saranno solo mostre temporanee. Inoltre, verrà sviluppato l’Olnick Spanu Art Program, un programma di residenza per artisti italiani, che potranno creare installazioni nella Olnick Spanu House di Garrison. Il progetto del Magazzino avrà quindi finalità non solo espositive ma anche didattico-educative.