Errata Corrige

0
262

donne (1)

Di Paolo Botti

Errata corrige

Il coraggio delle donne

Oggi voglio rivolgere un pensiero alle Donne, anzi alle Mamme. Ho già scritto del coraggio delle Donne, non mi tiro indietro dal dirvi che ritengo siate molto coraggiose, visto che l’altra metà del cielo (cioè noi uomini) è fatta spesso di soggetti che non sono proprio dei cuor di leone.

Ho avuto modo, anche in modo molto diretto, di constatare quanto voi Mamme sappiate essere coraggiose, forti, anche quando dovete sostenere il peso di un dramma che riguarda vostro figlio, cosa che capita tanto spesso e altrettanto spesso non viene considerato per quello che è. Sono stato costretto a passare giorni in un reparto ospedaliero critico e questo mi è servito anche per capire quanto coraggio riescano a tirare fuori le Mamme quando ad essere malato è il loro bambino: pochi sono gli uomini capaci di altrettanto coraggio.

Ieri sera, parlando con un medico Donna, mi ha detto una cosa che mi ha fatto pensare: “Vedi, dopo 16 ore filate di Pronto Soccorso, io arrivo a casa e devo pensare alla famiglia, vorrei che le mie bambine mi lasciassero in pace, ma loro vogliono raccontarmi tutta la loro giornata, perché non vedono l’ora di riabbracciare la mamma dopo una giornata intera che non mi vedono. E non posso neanche pensare di non fare il medico perché sono donna“.

Credo non sarebbe male se noi uomini pensassimo un pò di più a questo, e ammettessimo che le Donne spesso sono molto più forti di quello che ci sembra, sono molto più volitive di quello che vogliamo sembrare noi, perché mentre noi ci vergogniamo a piangere (non è roba da uomini), spesso le Donne piangono solo per ritrovare la forza di andare avanti, di mettere insieme tutte le loro energie, quelle che servono per far crescere i figli e, spesso, tenere insieme la famiglia.

Ammiro profondamente le Mamme che, rimaste sole per un motivo o per un altro, annullano la loro vita per crescere i figli, che sono e restano per molte l’unico vero motivo di vita.

Credo che noi uomini non possiamo capire cosa voglia dire sentir crescere una vita dentro di sé, e per questo motivo spesso liquidiamo con poche distratte parole le nostre Mamme o Mogli: cerchiamo di non farlo, sono loro che hanno sulle spalle buona parte del peso di una famiglia. Dovremmo anche pensare di non limitarci ad una festa, quella commerciale di Maggio, perché così è troppo facile.

Amiche Mamme, se quello che ho scritto vi è piaciuto, condividetelo.