MAD Zone a Milano: il nuovo concept store contenitore di storie e talenti

0
619

Mad Zone

Di Alessandra Rosci

MAD Zone a Milano: il nuovo concept store contenitore di storie e talenti

Nella cornice della Brera di Milano sorge MAD Zone: spazio creativo e visionario, dove trovano spazio le opere più innovative e non convenzionali di stilisti  e talenti emergenti.

Si fa fatica oggi, muovendosi tra boutique di lusso, eleganti antiquari, negozi di borse fatte a mano e colorifici d’epoca, a immaginare che appena qualche decennio fa Brera era quel quartiere popolare raccontato da Luciano Bianciardi nella sua “Vita Agra”. Passeggiare a Brera oggi vuol dire respirare un’aria densa di innovazione e creatività. Significa immergersi nelle atmosfere insolite e surreali di MAD Zone, situato a Via Brera 2 a Milano, il nuovo spazio dedicato alla moda, all’arte e al design che supera il concetto di concept store.

“Mad Zone non è un concept store ma un new concept di store. Rifuggiamo dall’appellativo di concept store: Mad è una leggera follia perché crediamo nella leggerezza della follia intesa come libertà di idee. Siamo una Zona dove moda, arte e design si incontrano e si fondono. Abbiamo creato un vero Format, con tanto di contrattualistica, struttura marketing e di comunicazione per supportare i talenti emergenti che presentiamo. Il format, poi, prevede altre formule: dal temporary showroom alla temporary window, passando per il Mad Luxury Wedding e gli Home Party. Non ci fermiamo ai canoni standard: li facciamo nostri, li superiamo ed osiamo per dare un corollario di idee e soluzioni che riprendono il mood surreale che caratterizza il nostro store”, ha dichiarato Tania Mazzoleni, giornalista, imprenditrice, cool hunter e fondatrice del format insieme ad Anna Mastropietro.

Mad Zone2

Coco Chanel, una delle più celebri stiliste del XX Secolo, sosteneva che la moda non è semplicemente far indossare vestiti, ma raccontare storie che rispondono alle nostre aspirazioni e desideri. E, MAD Zone, rappresenta perfettamente la quintessenza di questo pensiero; un concept store che, attingendo dal mondo della moda, del design e dell’arte, mira a rendere visibile e tangibile lo spirito del nostro tempo. Non un semplice negozio, ma un luogo di incontro, dove ognuno porta con sé la propria storia e si predispone ad ascoltare quella degli altri, dove gli oggetti parlano dei loro creatori, dove non si acquista per soddisfare un desiderio, ma per custodire qualcosa di prezioso. Non solo oggetti quindi, ma veri e propri racconti in grado di emozionare. Un territorio di contaminazioni che viene arricchito giorno dopo giorno dal passaggio dei visitatori e dagli incontri fra ospiti e designer.

Non soltanto contenitore, quindi, ma factory. Qui stilisti, artisti e giovani talenti emergenti possono, oltre ad esporre e vendere le loro creazioni nella formula temporary, trovare un ambiente che muta con l’alternarsi di chi lo sceglie. “MAD Zone è una vetrina per creativi emergenti nella moda, arte e design e un punto di riferimento culturale e di costume sulle ultime tendenze. Mi piace questo posto perché fa emergere il gusto di ciascuno, la capacità di mixare e osare di ogni persona e soprattutto, di raccontare una storia che assume la forma concreta di un abito, di un dipinto, di un oggetto di design. Lo stile che emerge è non convenzionale, frutto dell’ispirazione del momento”, così Tania Mazzoleni definisce il suo concept store.

Mad Zone3

Ognuna delle storie custodite da MAD Zone, così, è unica e speciale; tutte hanno in comune l’essere espressione dello spirito di questo tempo reso tangibile attraverso la costruzione di un abito, il progetto di un quadro, la miscela di un profumo, la linea di un accessorio o di un oggetto di design. Ciascuna porta con sé lo sguardo di questo progetto creativo: eclettico e visionario, alla ricerca di una bellezza che possa essere portata nel quotidiano di ciascuno per accogliere sguardi di ammirazione e indispensabili sorrisi.

Grazie ad un giusto equilibrio tra moda, arte, performance dal vivo e design, siamo certi che i visitatori di MAD Zone potranno sperimentare quelle stesse sensazioni ancestrali e primordiali che si provano ogni volta che ci si immerge nella magica atmosfera dello store; un po’ laboratorio, un po’ salotto, ma soprattutto un luogo dove scoprire e coltivare nuovi talenti.

Visto su FNM Magazine.