“Polaroids. 1993-2016”. L’identità della donna secondo Vanessa Beecroft

0
1023

fashion news magazine

Di Alessandro Iacolucci

Dal 24 al 29 novembre in occasione della prima edizione del Photo Vogue Festival, Vanessa Beecroft espone una raccolta di polaroid e sculture sull’identità femminile.

Dopo “VB65” realizzata al PAC nel 2009, Milano e Palazzo Reale si prestano ad ospitare il ritorno di Vanessa Beecroft in Italia. Dal 24 al 29 novembre l’artista esporrà negli appartamenti del Principe una serie di Polaroid e sculture in occasione della prima edizione del Photo Vogue Festival, il primo festival internazionale dedicato alla fotografia di moda, organizzato da Vogue magazine con: “Polaroids. 1993-2016”.

Vanessa Beecroft, è l’artista italiana che da vent’anni sta rivoluzionato la classica concezione di fare arte con un approccio non convenzionale rispetto la produzione delle immagini. Il risultato che ne viene fuori è quello di un lavoro intriso di provocazione e critica sociale. La sua caratteristica più espressiva è quella della performance che gira attorno a tableaux-vivants ispirati alla pittura e alla scultura del passato ma che impongono riflessioni contemporanee.

Un percorso di ricerca in continua evoluzione improntato sullo scrutare i cambiamenti degli usi, dei costumi e dei consumi della cultura occidentale contemporanea e uno sguardo particolare sulla concezione del corpo della donna . Quello che propone con le sue polaroid è uno sguardo voyeristico e sovversivo che rifiuta la visione maschilista della femminilità, infatti il soggetto di chi osserva e chi è osservato è sempre una donna.