COS x Musical Chairs

1
911

COS x Musical Chairs

Di Alessandro Iacolucci

COS x Musical Chairs

Il nuovo film natalizio di COS ci catapulta nello spirito del fanciullino. Sei designer d’interni giocano al “Musical Chairs” insieme alle loro creazioni contemporanee.

Ve lo ricordate il musical chaire? Quel gioco in cui si correva attorno ad un gruppo di sedie e appena la musica si stoppava bisognava di corsa prende un posto anche a rischio di rompersi qualche osso? Bene, aria di festa aria di giochi, COS, il brand premium della catena H&M, ci catapulta nell’atmosfera fanciullesca con una serie di video girati per la nuova campagna natalizia assieme ad un gruppo di designer d’interni. I sei artisti selezionati indossano i capi della nuova collezione “Party” per l’ Autunno/Inverno 2016-17 di COS. Girano intorno alle proprie creazioni accompagni dal ritmo di una live band e devono riuscire a restare in gara mentre il numero delle sedie si riduce. Quando la musica cessa, i designers devono trovare un posto, anche con una sola sedia rimasta.

Nel film compaiono il canadese Philippe Malouin che vive e lavora a Londra. Viene ritratto con la sua sedia “Typecast”, dalla linea minimale in legno d’acero, creata per l’artigiano contemporaneo “Matter Made” di New York. Marjan van Aubel, la fondatrice e designer dello studio “Caventou”. Il suo lavoro impostato sull’ uso dell’energia solare, consiste nel trasformare materiali e tecnologie in oggetti, da qui nasce la sua “Well Proven Chair”, disegnata in collaborazione con James Shaw e realizzata in schiuma di legno, da risultare così leggera e malleabile. Troviamo poi il visionario, product designer tedesco, Tino Seubert che è ritratto con la sedia “Nobel Peace Prize”, ispirata alla serie “Forming History”.

Gli altri tre artisti sono il Co-fondatrice dell’omonimo studio di design Mette Hay il quale combina un’estetica semplice a materiali di qualità. La sua “Soft Edge Chair” è stata disegnata da Iskos-Berlin, con l’impiego di tecnologie all’avanguardia per assicurare l’assenza di ogni tipo di spigolo o sporgenza. La designer d’interni Lucy Kurrein posa con la “Panel Chair” . Il lavoro è frutto della combinazione di fogli di acciaio con materiali di legno o pelle. In fine Seungji Mun, il fondatore dello studio “Mun” presenta la “Four Brothers Chair” ricavata da un unico blocco di legno senza scarto.

Comments are closed.