Chiara Taigi incanta il pubblico brasiliano

1
850

Articolo Di Denise Ubbriaco (2)

Di Denise Ubbriaco

Chiara Taigi incanta il pubblico brasiliano

Il soprano Chiara Taigi conquista il cuore del pubblico brasiliano.

Dopo lo straordinario successo riscosso al Teatro Colòn di Buenos Aires, nel ruolo di Lady Macbeth, il soprano di fama internazionale Chiara Taigi sbarca in Brasile in Fosca, l’opera lirica in quattro atti di Antônio Carlos Gomes. Fosca racconta un’affascinante e coinvolgente storia di pirateria nell’Adriatico ed è ambientata nel Medioevo. Lo spartito rivela una struttura vocale che tende al superamento della dicotomia recitativo-aria. L’opera è andata in scena al Theatro Municipal de São Paulo nei giorni 8, 10, 11, 13, 15 e 17 dicembre.

Articolo Di Denise Ubbriaco (3)

Chiara Taigi ha dimostrato di adeguarsi ai più disparati tipi di repertorio, ha saputo plasmare il suo personaggio con grande talento, regalando al pubblico un’interpretazione di vibrante luminosità espressiva. Un’artista poliedrica, versatile, profonda, intensa e molto raffinata. La sua voce esprime, attraverso la mimica e la dinamica, lo stato d’animo del suo personaggio . Una voce limpida, potente, dominata, flessibile, ben controllata, morbida nel fraseggio. Semplicemente sublime! Al termine di ogni replica, applausi calorosi hanno accolto l’artista che, con indiscutibile talento, ha messo in evidenza le notevoli risorse coloristiche di cui dispone con una sorprendente varietà di accenti. Un’esperienza e un’opera che hanno arricchito ancor di più la sua brillante e prestigiosa carriera internazionale, riscuotendo uno straordinario successo e guadagnandosi il plauso ed i consensi di pubblico e critica. Ben 25 anni dedicati alla sua passione più grande: la musica.

Articolo Di Denise Ubbriaco (1)

Chiara Taigi: “Mi è piaciuto ritornare a cantare il genio Carlos Gomes che profonde immense melodie, tutte splendide,  specialmente i duetti. In particolare, sono felice di esser stata nella dimensione surreale del Maestro Stefano Poda che ci rende tutti immortali. La protagonista muore in piedi catarticamente ed è sempre accompagnata da mimi, attori e ballerini, trovando una dimensione eterica del suo essere un personaggio della leggenda. Cito anche il grande lavoro musicale con il Maestro Edoardo Strauss, un futuro astro nascente della direzione. Paolo Ciani, assistente del Maestro Poda, è stato indispensabile ai fini di una risoluzione concreta della drammaturgia. Oltre all’aspetto professionale, c’è da dire che tutte le compagnie con cui lavoro diventano le mie famiglie acquisite. Esiste una totale coesione di gioia e intenti con i miei colleghi, su tutti il soprano che interpretava la mia rivale, che tale non era per l’affetto che ci siamo volute, vale a dire il soprano Masamy  Ganev. Tuttavia, sarei ingiusta se non citassi gli uomini della compagnia a cui tengo molto: Leonardo Neiva, Sun Kyushu Park, Lukas Golinski. Giorno dopo giorno, ho instaurato una bellissima amicizia con il Maestro del Coro Bruno Greco Facio e con tutta l’Orchestra.  Di questa esperienza, porterò nel cuore la bellezza dello spettacolo del maestro Poda e tutto l’orgoglio del popolo Brasiliano. L’espressione che proporrò a tutti coloro che devono onorare il proprio lavoro senza lamentele è: “Buona Energia” e, come si dice qui, “Tudas Gioia”. Grazie San Paulo!”.

Prossimamente, Chiara Taigi ritornerà in Italia con tanti nuovi progetti. Il 23 dicembre, alle ore 08:00, sarà ospite del programma “Bel tempo si spera”, in onda su TV 2000. Non perdete la trasmissione!

22/12/2016

Comments are closed.