Arles, l’eleganza della “piccola Roma” francese

1
397

Arles shutterstock_95082871

Arles, l’eleganza della “piccola Roma” francese

Dolcemente baciata dalle acque del Rodano, circondata dalla splendida cornice naturale offerta dal Parco della Camargue e con un centro storico tutelato dall’UNESCO. Servono altre ragioni per visitare Arles?

Se tutto questo ancora non vi basta, dovete sapere che gli straordinari paesaggi della città e dei suoi dintorni furono immortalati niente di meno che da Vincent Van Gogh, che li rese protagonisti di alcuni dei suoi quadri più famosi e amati e che qui trascorse un periodo della sua vita.

Una tappa da vivere all’insegna dell’arte, dunque, e di affascinanti atmosfere d’altri tempi che non mancano di eleganza e di un tocco di raffinatezza che fa la gioia degli amanti del genere.

Arles Teatro_389753500

Arles è una città in cui concedersi una passeggiata romantica lungo il Rodano che, specialmente al tramonto e di sera, regala scenari da cartolina; in cui fermarsi in un sofisticato bistrot per gustare le specialità locali come la bouillabaisse, le celebri ostriche e la gustosa pissaladiére; in cui ci si può immergere in un mondo antico il cui lungo passato emerge ancora oggi nei preziosi resti storici.

La storia è, del resto, una presenza fondamentale e costante, che ad ogni angolo lascia senza fiato. Un posto su tutti? L’antico anfiteatro della città, che somiglia in modo impressionante al Colosseo e che rimane una delle maggiori tracce del passaggio dei Romani in città. Tante e tutte da vedere le altre attrazioni di epoca Romana come il Foro, il Circo e le Terme di Costantino: basta una breve camminata per sentirsi in un vero e proprio angolo di antica Roma e fare un viaggio indietro nel tempo a base di emozioni forti e indescrivibili sensazioni. Non è un caso che qualcuno abbia definito Arles la “piccola Roma francese”!

Chi ama la storia può trovare il proprio paradiso all’interno del Museo di Arles e della Provenza Antiche, dove reperti e preziose testimonianze storiche raccontano le vicende della città.

Amphitheatre_les_Arenes_43057693

Se l’antica Roma sembra essere grande protagonista del patrimonio storico e culturale di Arles, non mancano luoghi dove a regnare sovrano è il Medioevo. È il caso di Piazza della Repubblica, la cui importanza si è mantenuta inalterata nel tempo: se in epoca medievale, infatti, costituiva il principale luogo di incontro della città, ancora oggi è ampiamente frequentata ad ogni ora del giorno e della notte, visitata e ammirata dai turisti e vissuta a 360° dagli abitanti.

Prima di lasciare la città, il consiglio è di avventurarsi nei suoi immediati dintorni, un’esperienza che da un lato permette di immergersi nella straordinaria natura della Camargue e dall’altro di raggiungere un posto molto speciale: l’Abbazia di Montmajour, un ricco e importante complesso sacro anch’esso parte del patrimonio UNESCO. Le sue immagini incantano grazie alla commistione tra natura e intervento dell’uomo che qui raggiungono livelli di rara ed eccezionale bellezza.

 

Comments are closed.