Lee Kang Bin, quando la schiuma si trasforma in arte

Il giovane barista sudcoreano è un vero e proprio esperto nel decorare la schiuma nelle tazzine
0
430

Se l’arte di dipingere su tela può sembrare un po’ antiquata, per restare al passo con i tempi basta ammirare le opere realizzate sulla schiuma del cappuccino. Succede in Corea del Sud, dove un barista ventiseienne di nome Lee Kang Bin utilizza la tecnica “cremart” per decorare la schiuma del cappuccino nella tazzina. Con l’uso di coloranti alimentari spennellati con un piccolo bastoncino di metallo il gioco è fatto.

Volevo superare le limitazioni della tradizionale arte della schiuma, introducendo i colori e una gamma più ampia di disegni. Credo che sarebbe una ottima aggiunta alla sezione arte del bar del WLAC (World Latte Art Championship), e spero di portare nuova vita in un ramo isolato dell’industria”, queste le parole di Lee, che crea delle opere d’arte a tutti gli effetti grazie alla passione per il disegno che segue da autodidatta, unita alla professione di barman praticata da dieci anni.

Proprietario del Cafe C. Through, il giovane sudcoreano non è un artista professionista, ma si dedica a queste decorazioni semplicemente per divertimento e passione. Dalla “Notte stellata” di Vincent Van Gogh ai personaggi Disney come la Bella e la Bestia, Alice, Bambi, fino alle icone quali Michael Jackson, attori tipo Leonardo DiCaprio o ancora i Pokémon e SuperMario, sono tanti i soggetti che diventano protagonisti animando le coloratissime tazzine.

Disegni nella schiuma che creano curiosità e meraviglia, tanto che Lee Kang Bin sta diventando famoso in Corea del Sud e nel mondo per la sua particolare tecnica e ha decine di migliaia di follower su Instagram con il nome di leekangbin91. Inoltre, è stato assunto in alcuni corsi come insegnante per altri barman interessati ad apprendere i virtuosismi della schiuma, forse per essere venerati quali artisti oppure per stupire la ragazza del loro cuore, magari regalandole una rosa da ammirare e da bere.