Sciaffusa, l’elegante gioiello della Svizzera settentrionale

Una meta che unisce le varie declinazioni del fashion in un abbraccio straordinario.
0
57

Sciaffusa, o Schaffhausen che dir si voglia, è situata nella Svizzera settentrionale, baciata dalle cascate del Reno, e immersa in uno scenario fiabesco.

Se c’è una nazione in Europa che, più di altre, rappresenta l’eleganza e lo stile, questa è sicuramente la Svizzera. Un luogo incastonato tra le montagne come un gioiello, risplendente dei toni dell’oro e dell’azzurro, profumato e gustosissimo.

Sono tantissime le mete elvetiche che diffondono l’immagine di eleganza e “fashion”, basti pensare alla cosmopolita Ginevra o alla finanziaria Zurigo. Stavolta però ti facciamo scoprire una cittadina diversa, molto più piccola ma non per questo meno interessante.

Stiamo parlando di Sciaffusa (o Schaffhausen, nella sua declinazione germanofona), capoluogo del cantone che porta il suo nome e che confina con il zurighese e con la Baviera tedesca. Meno di 40.000 abitanti, diffusi su una superficie decisamente ridotta, Sciaffusa stupisce già con il suo colpo d’occhio generale, fatto di un borgo rinascimentale tagliato a metà dallo scorrere del fiume Reno.

Antichissima città-Stato, le cui origini risalirebbero addirittura al X secolo dopo Cristo, Sciaffusa attese però ben cinque secoli prima di confederarsi con le altre città svizzere ed entrare a far parte del nascente stato elvetico.

Una scelta che, ancora oggi, è ripagata dalla ricchezza del suo tessuto urbano: mantenendo una certa autonomia e indipendenza, infatti, Sciaffusa è cresciuta e si è arricchita, non solo a livello economico ma anche e soprattutto di luoghi e monumenti.

Passeggiando lungo la sua strada più frequentata, la Vordergasse (antica via commerciale, oggi divenuta meta di turisti e locali), si possono raggiungere alcuni dei patrimoni storici che la rendono celebre anche oltre i confini nazionali, come l’Abbazia di Tutti i Santi, costruita tra il 1049 e il 1064 e ancora perfettamente conservata, oppure l’antico Duomo, dal quale protende una superba torre campanaria a copertura piramidale, sul quale insistono degli orologi antichi nei colori del cantone, il giallo e il nero.

Bellissimo il colpo d’occhio che regala la Vordergasse 65, altrimenti conosciuta come la Haus zum Ritter (Casa del Cavaliere), una incredibile casa dalla facciata riccamente affrescata con tematiche classiche e mitologiche di vario tipo.

Altrettanto emozionante è la visita alle vicine Cascate del Reno, che distano dal centro urbano poche centinaia di metri, e che ufficialmente fanno parte del territorio comunale di Neuhausen am Rheinfall.

Il fiume, che attraversa sei stati europei ed è tra le più antiche vie di navigazione interne del Vecchio Continente, si apre qui in una cascata alta “appena” 23 metri, ma ampia ben 150, il che ne fa il salto d’acqua più ampio di tutta Europa, con una portata che, nei picchi, raggiunge i 600 metri cubi al secondo.

Le si può ammirare da una delle due sponde del fiume oppure, un po’ come si farebbe alle Cascate del Niagara, prendere un battello ed arrivare fino ai piedi del salto, che è anche il delimitatore geografico tra il Canton Sciaffusa e il Cantone di Zurigo.

Facilmente percorribile a piedi, ma dotata anche di un sistema filoviario efficiente (e non c’è da stupirsi, trovandosi nella patria dei mezzi pubblici), Sciaffusa è una meta facilmente raggiungibile anche dall’Italia.

In treno, la vicina Zurigo dista da Milano poco più di 3 ore, con collegamenti che partono ogni ora. Da qui, arrivare a Sciaffusa è davvero molto facile, con un’ora circa di automobile o di treni locali.

Una volta visitata Sciaffusa, infine, si può anche proseguire verso la vicina Costanza, con il suo omonimo lago, oppure tornare nella capitale finanziaria della Svizzera, per lasciarsi incantare dalle sue atmosfere tipicamente mitteleuropee.