J.W.Anderson S/S 18 @ Pitti Uomo 92

Ospite al Pitti Uomo, J.W Anderson, si ispira a Firenze per la collezione uomo S/S 18.
1
73

Assente giustificato sulle passerelle della scorsa London Fashion Week Men’s, J.W Anderson ha fatto sfilare la sua collezione menswear a Villa la Pietra, a Firenze, come ospite d’eccezione al Pitti Uomo 92.

Lo stilista nord iralndese ha ormai capito come mescolare  creatività, commercio, arte e abbigliamento. Dopo il successo della mostra “Corpi Disubbidienti, in cui capi di abbigliamento e opere d’arte selezionati dallo stesso Anderson, hanno dialogato sul tema del corpo umano, la collezione S/S 18 è ispirata al romazo di E.M Foster Camera con Vista, parzialmente ambientato a Firenze e da cui lo stilista ne ha tratto i temi e il mood, per la  collaborazione con Converse per le calzature.

Firenze è una città “sensuale e sessuale” oltre che bellissima, “un set cinematrografico” e una “camera con vista”. Questa la descrizione della città toscana agli occhi di Anderson che ha inoltre aggiunto di aver fortemente voluto ridurre i look all’essenziale e alla normalità, cambiando l’ottica con cui li ha creati; basandosi sul suo carattere e se stesso e non più su un uomo immaginario, come quando sfila a Londra.

Ne risulta una collezione semplice e ricercata, giovane e fresca, che si snoda tra t-shirt a righe, denim, stampe a cuori pop e in stile Coca-Cola, trench leggeri e borse a tracolla, per un uomo-turista che non ha bisogno di fronzoli  e look appariscenti per essere sicuro di se e sentirsi all’altezza di sedurre ed essere sedotto.

Immagine Principale: Vanni Bassetti

Foto Sfilata: Giovanni Giannoni

 

JW.Anderson S/S'18 Uomo

Comments are closed.