Processi 144

Nel XIX secolo Roma era un importante centro artistico europeo, una delle tappe del Grand Tour, culla dell'Arte, dinamico centro di creazione e diffusione culturale capace di attrarre artisti e collezionisti di origini diverse.
1
59

Nel 1873, con l’obiettivo di promuovere la diffusione in Italia della cultura spagnola, nasce la Real Academia de España a Roma, o Accademia di Spagna a Roma. 

Da subito diventa luogo d’incontro per artisti, restauratori e ricercatori spagnoli, che hanno la possibilità di affinare le loro conoscenze artistiche e umanistiche perseguendo lo scopo dichiarato dell’Accademia.

Per celebrare i 144 anni di attività in Italia, l’Accademia ha commissionato a ventiquattro suoi allievi, i vincitori dell’annuale concorso indetto dal Ministero degli Affari Esteri spagnolo, una serie di dipinti, sculture e installazioni ispirate alla penisola italiana e alla Città Eterna.

Le opere sul tema sono presentate al pubblico in PROCESSI 144, esposizione inaugurata Giovedì 22 Giugno. Una fusione tra storia, cultura e innovazioni artistiche unica nel suo genere per la varietà di progetti esposti: una insieme di opere che spazia dalla fotografia al cinema, dal quadro all’oggetto di design.

Il Chiostro dell’ex monastero di San Pietro in Montorio a Roma, sede dell’Accademia, ospita questa raffinata e certamente non usuale mostra, PROCESSI 144, fruibile gratuitamente da martedì a domenica, dalle ore 10 alle 18, fino al mese di Febbraio, quando sarà trasferita a Madrid, deputata più di altre ad accoglierla.

PROCESSI 144 è una mostra-esposizione ideata per conciliare tradizione e modernità, rappresenta una ulteriore conferma di quanto l’Accademia di Spagna a Roma sia strumento di diffusione della cultura spagnola e centro europeo propulsore di creatività, di novità e di prodotti della conoscenza.

Comments are closed.