Intervista a Silvia Salemi di Barbara Molinario

Queste le parole della cantante Silvia Salemi che annuncia il ritorno di un album dopo un periodo di riposo, se fare la mamma si può dire riposare…
0
73

Trentanove anni, due bambine, Sofia e Ludovica, un marito amatissimo, Gian Marco. Cosa fa in questo momento Silvia Salemi?

Musica, TV, tour, spettacolo, Mamma innanzitutto!” – risponde lei.

In questo periodo sta conducendo una rubrica all’interno di “Estate in diretta” in onda ogni martedì su RaiUno e prossimamente sarà la padrona di casa dello speciale “L’altro sabato di domenica“.

“23 nasce nell’ultimo anno, anche se l’idea di voler scrivere e produrre un disco in totale libertà e con queste caratteristiche ha origini ben più lontane. Non è un caso se in tutti questi anni non abbia voluto pubblicare nulla, perché prima ho voluto trovare un nuovo gruppo di lavoro, capace di rispecchiare il mio mutato gusto musicale e artistico, oltre alla conseguita maturità personale”.

Queste le parole della cantante Silvia Salemi che annuncia il ritorno di un album dopo un periodo di riposo… se fare la mamma si può dire riposare…

“Un viaggio” continua la cantante “che parte da lontano e che approda, nello scorrere della tracklist, alla consapevolezza che ciò che siamo oggi e ciò che ci circonda è il risultato dell’evoluzione delle nostre emozioni e delle nostre esperienze”.

Incontro Silvia in occasione del lancio del disco “23” durante la grande festa tenutasi presso il locale Cambridge di Roma.

Se dovessi descriverti e raccontarti ad una persona che non ti conosce, come ti presenteresti?

“Direi ciao sono una persona che ha capito che non esiste una definizione delle cose per sempre e, dunque, non cerca di essere sempre uguale a se stessa non potendolo essere. Si vive meglio.”

Ci racconti come gestisci la tua giornata? Le tue attività lavorative e da mamma… come ti destreggi?

“Ho giornate sempre diverse tra loro, non esiste una giornata tipo. Gli unici punti fermi sono la colazione e la cena tutti insieme. Da questo non prescindo. Serve alla nostra famiglia.”

Cani, gatti, conigli? Insomma, hai degli animali domestici?

“Ho avuto tutti i tipi di animali: pulcini, pesci, girini poi diventati rane,  gatti e cani. Dopo l’ultimo cane non ne ho più voluti perché non volevo “sostituti”. Si trattava di una cagnolina di nome Daisy.”

E se non avessi fatto la cantante cosa avresti fatto?

“Avrei esercitato la professione medica o fatto l’insegnante. Credo due mestieri difficilissimi entrambi.”

C’è un mestiere che ti affascina?

“Mi affascina molto il mestiere dell’astronauta, ma non lo farei perché sono fifona…”

Raccontami il tuo nuovo album, chi dovrebbe ascoltarlo secondo te?

“23 è l’album della maturità artistica e personale. Non c’è paura di cantare piano e scrivere delle verità… anche autobiografiche. Lo dovrebbe ascoltare chiunque voglia sentire un disco “onesto” e non costruito.”

Se fossi una canzone, quale saresti?

“Io vorrei non vorrei ma se vuoi di Battisti.”

Definisciti con un Hashtag

“#sononelpostodovevoglioessere.”

Com’è il tuo rapporto con i social network?

“I social network sono utili e divertenti se non se ne resta schiacciati. Il principio è sempre lo stesso, dominare la tecnologia e usarla a nostro vantaggi, non il contrario.”

Quale social utilizzi di più?

“Utilizzo molto Facebook e Instagram.”

L’ultimo libro che hai letto?

“Sto rileggendo Il lupo della steppa.”

Una donna che ammiri e perché?

“Ammiro mia madre. Donna dalla grande forza di volontà e fede incrollabile.”

Una cosa che proprio non sopporti?

“Non sopporto le persone che non ascoltano fingendo il contrario.”

Una cosa che ti piacerebbe fare e non hai ancora fatto?

“Non ho fatto un sacco di cose. Ho l’imbarazzo della scelta…”

Spiaggia… trovi la lampada di Aladino… innanzitutto ci provi? La sfreghi quella lampada sporca? E quali sono i tuoi tre desideri?

“Non credo nelle lampade di Aladino né nei colpi di fortuna senza un vero impegno a monte. Se ci impegniamo tutto diventa possibile. Senza favole… realmente!”

Dai… dimmi tre desideri frivoli…

“Desideri frivoli? Quanti ne vuoi… una cena con risate a crepapelle con le amiche, un viaggio di 80 giorni intorno al mondo, un sacco di cioccolata al latte. Ah ah ah.”

Programmi e progetti del prossimo futuro?

“Per il futuro vedo tour e promo disco, e in autunno un libro… speriamo…”

Ce lo dici un segreto?

“Sono astemia.”

 

Social 

@SilviaSalemi per Twitter

@SilviaSalemiOfficial per Facebook

@silviasalemi per Instagram

 

“23” è prodotto da Silvia Salemi e da Francesco Tosoni. Tra le prestigiose collaborazioni del disco spicca quella con Giovanni Veronesi, che ha scritto il testo della canzone “Credo”, e di Andrea Amati e Gabriele Oggiano per “L’ultimo”. Oltre agli otto brani inediti, l’album contiene una nuovissima versione di “A casa di Luca”, in occasione del ventennale dalla sua prima pubblicazione, e di “Silence”, precedentemente contenuto nell’album del 2010 “L’arancia”.

Visto su FNM Magazine