Vigo, il porto della Galizia tra tradizione e internazionalità

Un porto a 360 gradi dove si respira tutta la tradizione della città.
0
44

Metà spagnola, metà portoghese (almeno di influenza). Ecco Vigo, tra le più famose città galiziane, un concentrato di panorami naturali che valorizza ancor più le Rías Baixas di Pontevedra, non lontano dal confine con l’altro stato iberico, il Portogallo appunto.

Antica dentro e moderna fuori, Vigo vive intorno al suo porto, una insenatura naturale che nel corso dei secoli si è convertita in struttura industriale, turistica, di supporto ai pescatori; insomma, un porto a 360 gradi, dove si respira tutta la tradizione della città e, soprattutto, un accompagnamento virtuale verso la Cidade Vella, ovvero il centro storico.

La città vecchia, che sorge nei pressi del quartiere portuale di O Berbés, trova in Plaza de la Constitución, nella Collegiata di Santa Maria e nella Concattedrale di Vigo-Tui i suoi punti monumentali più riconoscibili e significativi. Per chi invece è a caccia di una cultura prettamente “materiale”, e magari anche dei sapori della tradizione, non potrà sicuramente perdersi un giro al Mercato do Pedra, il mercato cittadino nel quale i pescatori portano ogni giorno le pregiatissime ostriche galiziane, una prelibatezza per il palato.

I fiordi galiziani, che in parte ricordano le insenature di scandinava memoria, trovano il loro punto di osservazione più interessante nel Monte do Castro, ovvero il belvedere panoramico per eccellenza di Vigo, città dove certamente i panorami non mancano. Natura e bellezza la esprime anche il Pazo Quiñones de León, tra giardini rigogliosi, reperti archeologici di epoca romana, una vasta pinacoteca e un auditorium dove, sotto il sole e le stelle, vanno in scena grandi spettacoli.

Per chi vuole spingersi oltre il centro urbano, Vigo è situata lungo la Ría omonima, che conduce al Parco Nazionale delle Isole Atlantiche, alle ville storiche di Baiona, al “Parador” che affaccia direttamente sull’Atlantico e su innumerevoli altre attrazioni, poiché Vigo non è certamente parca di luoghi da scoprire.