Ella & Pitr restituiscono l’anima ai luoghi abbandonati delle città

La coppia francese di Paper Painters stupisce con murales incredibili
0
72

Ella & Pitr sono due artisti francesi che in un solo decennio sono diventati un duo epico di “Paper Painters” della street art.

I due si sono incontrati casualmente per la prima volta nel 2007 in una strada di Saint-Étienne; entrambi erano alla ricerca di un luogo dove disegnare la propria opera. Da quel momento preciso è scaturita una forte empatia che li ha condotti alla scelta di cooperare insieme per i successivi lavori.

Quell’empatia si è trasformata in amore e ora Ella & Pitr hanno due figli.

Giorno dopo giorno la coppia di artisti ha iniziato a colorare gli angoli della propria città e di alcune località limitrofe della Francia. Ella & Pitr hanno creato murales insoliti che restituiscono un’anima vivace e giocosa ai luoghi abbandonati, hanno trasformato in maniera originale le facciate di edifici diroccati.

La coppia di talenti, soddisfatta del proprio operato, ha deciso di valicare i confini nazionali giungendo in Europa e poi spingendosi ancora più là, conquistando le strade del Canada, del Cile e di Hong Kong.

In occasione del loro arrivo in Italia nel 2015, gli artisti hanno rilasciato un’intervista durante il festival Memorie Urbane, dove spiegano lo straordinario rapporto con il mondo dell’arte:

“L’arte è piuttosto una risposta che troviamo a un bisogno vitale. Non l’abbiamo mai vissuta come una passione, anzi, l’abbiamo percepita come una necessità nel nostro rapporto con il mondo. Ma forse questa è una passione… una passione che risale all’infanzia. Non è qualcosa che ci ha storditi da un giorno all’altro, l’arte è qualcosa che cresce insieme a noi.”

Gli artisti raccontano che quando hanno iniziato a creare le loro opere nella cittadina di Saint-Étienne la moda della street art non era diffusa, anzi erano gli unici a vivere il “rapporto con la strada” in questa maniera. Ben presto però i residenti si sono accorti di questi murales unici ed hanno cominciato a scattare foto per collezionare i nuovi volti della loro città.

Per Ella & Pitr è stato un po’ come giocare a nascondino: “il nostro pubblico si appostava per scoprire ogni novità che avrebbe potuto sbocciare durante la notte a Saint-Étienne.”

L’approccio artistico della coppia consiste principalmente nella creazione di collage di poster negli angoli sperduti delle città: disegnano giganti sonnolenti, bambini, anziani, animali, tronchi e pietre.

La scelta dei luoghi è parte integrante del loro lavoro, adattano infatti la tecnica alla superficie sulla quale intervengono. Per esempio su tetti e muri utilizzano la pittura mentre su superfici naturali come la sabbia prediligono materiali biodegradabili.

Sebbene i personaggi delle loro opere siano dotati di sottile ironia, riescono sempre ad esprimere alcuni drammi esistenziali, utilizzano il medium dell’immagine perché lo considerano più vicino alla loro percezione della realtà. I due artisti rappresentano le persone che incontrano nelle strade, aggiungendo un tocco burlesco, spesso assurdo, con un sottile senso dell’umorismo.

L’opera di Ella & Pitr è un patrimonio urbano unico nel suo genere, gli artisti attraverso le immagini parlano dei drammi della società con garbo e misurato senso dell’humour, rendono vivaci i contorni delle metropoli e ridonano stile e gioia agli edifici abbandonati.

Non sempre però il pubblico è rimasto affascinato da questi lavori, ci sono state reazioni antitetiche nel corso degli anni nei confronti dei due artisti.

Anche se alcuni atti vandalici hanno rovinato le creazioni di Ella & Pitr, la coppia non si è mai persa d’animo e quando in un’intervista gli hanno domandato quale fosse la loro reazione davanti ad episodi del genere hanno risposto con un sorriso:

“Ci sentiamo come bambini davanti a un castello di sabbia distrutto. Uniamo le nostre forze e creiamo un nuovo disegno ed andiamo alla ricerca di un nuovo posto per incollarlo.”

Ella & Pitr e l'arte urbana