Una passeggiata ad Augusta tra il Rinascimento in Baviera

Una città che stupisce e dall’eleganza innata, si trova in Baviera e si posiziona tra i cinque centri tedeschi più antichi.
0
50

Augusta, o in tedesco Augsburg, ha una storia che affonda le sue radici nella lontana epoca romana, durante il primo insediamento nel territorio dei Germani, oltrepassando il fiume Reno, la sua fondazione, sembra risalire, all’incirca intorno al 15 a.C. con la costruzione da parte dell’imperatore Augusto dei primi accampamenti militari.

Durante il periodo medievale questa città conosce il suo periodo migliore, con una notevole crescita e sviluppo, divenendo uno dei centri principali della Baviera e uno dei luoghi di più grande prestigio storico per la sua sede vescovile.

Conosciuta e rimasta nella storia per la celebre “Pace di Augusta”, un documento che riporta una sorta di tregua dopo i conflitti della Riforma Protestante. Distrutta, purtroppo, durante la Seconda Guerra Mondiale, è riuscita a risorgere dalle sue ceneri. Augusta è uno dei centri turistici più dinamici e importanti della Germania, in particolare dell’area bavarese, che si distingue per la sua ricca selezione di musei, istituzioni culturali di pregio, per una passeggiata tra storia e cultura nella città rinascimentale per eccellenza della Baviera.

Uno dei principali punti di interesse della città è, indubbiamente, il centro storico con la sua elegante Rathausplatz, in cui si erge l’imponente struttura del Municipio, un esempio mirabile di architettura risalente al 1616, simbolo della città, insieme alla Torre Perlach, dalla quale si può ammirare un panorama mozzafiato. Il centro della piazza è ornato da un capolavoro rinascimentale che appartiene allo stile prettamente “augustano”, la Fontana di Augusto, dalla quale si erge la statua dell’imperatore romano dal quale la città prende il nome.

Poco più avanti si può notare la Maximilian Strasse, una delle vie più raffinate di Augusta, nella quale si possono trovare i negozi più fashion e i palazzi più eleganti della città.

Degni di nota sono anche il Palazzo Schaezler, con i suoi maestosi saloni in stile rococò, che possono vantare ospiti del calibro della regina di Francia Maria Antonietta e la Zeughaus.

La storia di questa città è legata anche al nome di una delle famiglie più potenti e importanti del passato, i Fugger. Uno dei segni della loro presenza, ancora palpabile, è il famoso quartiere Fuggerei, una sorta di “antenato” delle case popolari, creato da questa potente famiglia di banchieri per aiutare le persone più indigenti. Questo conglomerato di abitazioni è ancora di proprietà e gestione della famiglia Fugger e ancora mantiene la tassazione originaria dell’equivalente di un “fiorino renano” per la quota di affitto e tre preghiere al giorno per il capostipite dei Fugger.

Augusta è anche sede di alcuni musei di valore, come quello d’arte romana, che conserva le testimonianze della fondazione della città da parte degli antichi Romani e la Galleria d’arte barocca tedesca con i capolavori di artisti del calibro di Holbein, Cranach e Albrecht Durer, che hanno caratterizzato l’arte tedesca a cavallo tra il Cinquecento e il Seicento.

Il cuore pulsante della religiosità di Augusta batte nella zona nord della città, la Basilica di Sankt Ulrich und Afra, edificata nel luogo in cui giace santa martire Afra, uccisa nel 304, in un maestoso e imponente stile gotico. Se l’esterno dell’edificio mostra il classico slancio gotico, con le sue imponenti guglie e il campanile, l’interno si può definire un vero e proprio gioiello del Rinascimento bavarese, si possono ammirare gli altari realizzati dal maestro Johannes Degler che spiccano rispetto allo stile slanciato delle volte delle navate. La Basilica ripercorre la storia della chiesa della controriforma, con un’esposizione, la Lutherstiege, dedicata a Martin Lutero, con un approfondimento sulla storia e le conseguenze della Riforma Protestante tedesca. Questo museo conserva un vero e proprio patrimonio di libri, documenti e opere d’arte, come testimonianze uniche di un’epoca che ha segnato la storia tedesca.

Un’attrazione che catturerà l’attenzione degli appassionati di musica classica, ma non solo è la Mozarthaus, la casa natale del musicista Wolfgang Amadeus Mozart. Questa casa-museo ripercorre la vita e la storia della famiglia Mozart e i primi passi di uno degli artisti più conosciuti al mondo.