Le farfalle di Hida per la primavera estate di Nino Lettieri

Chiffon, organza e taffetà, mille luccichii opalescenti sulla passerella di Altaroma.
0
102
Farfalle. Leggere, colorate, armoniose, piene di vita, simbolo di romanticismo, di libertà, di fantasia. Un volo di farfalle accompagna la collezione primavera estate 2018 di Nino Lettieri, presentata durante il calendario di Altaroma.

“È attraverso un documentario sul Giappone e precisamente nella città di Hida che mi innamorai di un volo di farfalle, in questa città dove ancora se ne vedono centinaia e centinaia che volano in un clima ancora incontaminato” racconta lo stilista che dal suo quartier generale di Pompei si sposta con la fantasia nella terra del Sol Levante. 
 
Sulla lunga passerella gli abiti ondeggiano dal bianco candido al nero totale, ricchissimo oro, delicato azzurro cielo. Pieghe, rouches e volants fanno muovere e “volare” abiti e gonne, corpetti e maniche nati dalla matita creativa di Nino Lettieri. Immense scollature ridefiniscono il corpo. Trasparenze ammiccanti lasciano intravedere le curve. Giochi di volumi tra corpetti accostati ed ampie gonne. Lunghezze diverse si alternano nelle gonne.
 
Una grande attenzione all’artigianato ed alle tecniche antiche del telaio sono state esaltate attraverso i tessuti realizzati con storici telai del 1700. Nino Lettieri ha affidato la realizzazione di tessuti broccati all’azienda Gustavo de Negri che raffigurano piccole e grandi farfalle in volo in un gioco di rincorsa che ricorda lo stile orientale, e ancora, gli abiti sono costruiti con stampe su chiffon, organza e satin.
 
Non mancano i ricami nati da paillettes e cristalli sui soprabiti. Gli abiti sono kimono essenziali, comodi e ampi, completati da pantaloni a palazzo, che riescono a vestire ogni figura, realizzati in broccato di seta lurex.
 
Farfalle ricamate di paillettes e jais neri si ritrovano sugli abiti da sera total black, immancabili nell’armadio di una donna! Le linee essenziali si perdono nelle pieghe e nelle trasparenze dello chiffon, dell’organza e del taffetà.
 
Il couturier suggerisce per la prossima stagione di abbinare alle linee essenziali degli abiti un ciondolo gioiello, a forma di farfalla naturalmente, magari in argento e oro come quello creato per questa collezione da Gioielli Vitiello Pompei.
 
Ed i piedi? Quali le proposte? Perfetta la zeppa plateau di design in tessuto broccato lurex color nero, bianco oppure oro, quelle viste in passerella sono state realizzate per la Maison Lettieri dai maestri artigiani Napoletani Albano.
 
La sposa di Nino Lettieri, attesissima, è un tripudio di organza bianca con grandi farfalle jacquard ricamate con cristalli e paillettes ton su ton dalle grandi maniche come ali di una farfalla di “hida”. Gli occhi resi brillanti da mille luccichii opalescenti. Come acconciatura farfalle ricamate sul lato ad arricchire uno chignon tirato dietro la nuca.