Arriva l’estate: cosa è meglio mangiare? I consigli delle Dottoresse Pesce

Una rapida guida all’alimentazione per la stagione calda con i consigli delle Nutrizioniste Pesce!
0
53

È in arrivo la stagione calda, che significa anche digestione rallentata e perdita di liquidi. La soluzione ideale è quindi optare per una dieta leggera, ricca di acqua e di cibi facilmente digeribili, primi fra tutti verdure e frutta a go go!

Optare per una scelta crudista può rivelarsi vincente, in quanto i cibi crudi contengono molte fibre che aiutano a mantenere il corpo depurato e pulito, risultando inoltre ben più digeribili. Le verdure crude, inoltre, sono composte in media dal 70% di acqua che non rischia di asciugarsi durante la cottura, mantenendo il corpo naturalmente idratato. Ma non è tutto: la dieta crudista mantiene la pelle giovane e migliora la concentrazione! Se non avete proprio intenzione di optare per una scelta così drastica, potreste comunque trovare un buon compromesso: per ciascun pasto includete sempre una certa quantità di verdura cruda! Questo significa scegliere contorni raw o magari optare per un prelibatissimo dolce crudista come dessert o merenda!

Nello specifico, cosa non deve mancare dentro il frigo? Iniziamo con frutta e verdura:

Carote: se mirate all’abbronzatura perfetta non potete rinunciare alle carote! Ricche di vitamina A e betacarotene dall’azione antisossidante e antitumorale. Provatele anche al mattino in un bel centrifugato, magari abbinate a delle mele!

Melanzane: qui la regola del crudismo non vale! Le melanzane vanno sempre cotte, poiché, al contrario, potrebbero risultare altamente intossicanti. Contengono potassio, calcio, magnesio e antociani. Depurano il fegato ed hanno, infatti, azione diuretica.

Peperoni: sapevate che un peperone contiene molta più vitamina C di un’arancia? Se per digerirli fate fatica, provate a privarli della buccia!

Basilico: il profumo dell’estate! Chi può resistere ad un buon pesto di basilico? È antibatterico, diuretico, antinfiammatorio, stimolante e antispasmodico!

Melone: un frutto davvero rinfrescante e dolcissimo, composto da acqua al 90%! Davvero poco calorico, ma ricco di fibre. Se seguite una dieta ipocalorica, non abbinatelo al prosciutto crudo! Gustatelo così com’è, perché la natura lo ha già predisposto per essere prelibato!

Pesche: gustose e ricche di iodio. Regolano le funzionalità della tiroide e sono ricche di vitamina C. Mangiare una pesca farà in modo che il ferro venga meglio assimilato dall’organismo e fortificherà le vostre ossa!

Mirtillo nero: immancabile se amate il pudding a colazione! I mirtilli, ricchi di vitamine A, B, C, sali minerali e flavonoisi, curano anche la vista e sono la cura naturale ideale nei casi di cistite.

Ananas: oltre ad andare molto di moda nel design, è anche un frutto altamente digestivo e ricco di acqua e fibre. L’ideale per contrastare la cellulite!

Quali carboidrati scegliere?

Fiocchi d’avena: è il carboidrato giusto con cui iniziare la giornata. Ha un elevato potere saziante, è facilmente digeribile, nonché povera di zuccheri. Abbinata a frutta fresca e yogurt magro è una vera delizia per il palato!

Miglio soffiato: una buona alternativa come cereale per il mattino. Molto ricco di carboidrati e proteine, ma anche potassio, magnesio, fosforo e vitamine del gruppo B. Capelli ed unghie ne trarranno un grande beneficio! Provare per credere!

Riso Basmati: un ottimo sostituto del pane o della pasta. Possiete un indice glicemico più basso del riso comune e risulta essere molto più digeribile per la presenza di amilosio. Una porzione da 50 gr., davvero povera di calorie, vi assicurerà un totale effetto saziante!

Mettete il bianco in frigo!

Yogurt: da consumare preferibilmente al naturale, scartando le ipotesi dei gusti alla frutta, contenenti coloranti. Del resto, non è più semplice aggiungere la frutta da noi? Contiene calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, fluoro, selenio, rame, vitamine A, B, C, PP, acido pantotenico, proteine, fermenti probiotici, fermenti lattici e carboidrati. Un vero alleato per la flora intestinale! Da provare anche quello a base di soia, per chi segue una dieta vegan…e non!

Latte di mandorla: è molto zuccherato (soprattutto quello confezionato) ma risulta essere un ottimo sostituto al latte vaccino, che sarebbe buona norma non consumare in grandi quantità. Aiuta la digestione e contiene vitamina E, magnesio, fibre, selenio, manganese, zinco, potassio, ferro, fosforo e calcio.

Fiocchi di latte: se amate il formaggio e non potete proprio farne a meno, meglio scartare gli stagionati a favore dei freschi. Il cottage Cheese ha una quantità minima di colesterolo e molti meno grassi rispetto a qualsiasi altro formaggio. Ricordatevi di abbinarlo a verdura e cereali, ma non ad altre proteine!

Carne e Pesce

Petto di tacchino: per una dieta ipocalorica si rivela la scelta più magra. È infatti ricco di proteine, ma povero di lipidi. Va consumato senza pelle e cotto alla griglia o al forno.

Polpo: servito freddo con aglio, limone e prezzemolo diventa un piatto must della tradizione mediterranea, sorprendentemente povero di calorie, ma ricco di proteine!

Aragosta: una portata sofisticata, prelibata ed elegante, ma non solo! L’aragosta è ricca di rame, selenio, magnesio, vitamina E, zinco, acidi grassi omega 3 e vitamina B12.

Gamberi: l’estate chiama anche un cocktail di gamberi! Hanno quasi le stesse proprietà dell’aragosta ma ad un prezzo decisamente inferiore! Sono infatti ricchi di omega 3, che aiutano a mantenere sano il livello del colesterolo, ma anche sodio, potassio, magnesio, fosforo, calcio e ferro.