Crusty è punk come la pizza a colazione

0
703

Definito uno dei fotografi più interessanti nel panorama internazionale, Ivan Cazzola torna con un progetto “estremo”, che unisce e rimescola i confini tra il cibo e la sua rappresentazione. Crusty, photo exhibition by Ivan Cazzola, è l’evento svoltosi ieri presso il Comodo64 di Torino, dedicato alla fotografia e alla letterale esplosione delle papille gustative.

Il nuovo progetto è un equilibrio precario, un esperimento, una visione diversa del mondo. Crusty è sporco, unto, punk come la pizza a colazione e saporito come il buon jazz la domenica pomeriggio. E’ stravolgimento e puro piacere di gola e relax. E’ strong.

Un viaggio dentro la realtà visionaria di Ivan Cazzola, celebre per le sue collaborazioni con magazine e fashion labels tra Milano, Londra, Parigi e New York. Egli ha fotografato: Juliette Lewis, Orlando Bloom, Gus Van Sant, Ok Go, Hot Chip, The XX e molti altri e diretto video clip per alcuni dei musicisti più importanti nel panorama alternativo italiano: Linea 77, LNRipley, Sirya, Victor Kwality, Niagara. Le sue foto sono state pubblicate da Vogue, Dazed & Confused, i-D.

Con i suoi scatti? Ha esplorato mondi che vanno dalla realtà vicina e autobiografica fino agli scatti di modelle, artisti, rock band, star del cinema, gangster, borghesi decadenti. Il tutto con una costante stilistica: un occhio spesso intimo, a volte insolente, ma sempre iconico e provocatorio.

Ramona Mondi