10 Idee per la tua lavanderia

Colori, forme e organizzazione, tutto quello che ti serve per creare la perfetta laundry room.
0
144

Chi ha detto che la lavanderia debba essere asettica e considerata la stanza più disordinata della casa? Si tratta di un ambiente in cui, tra panni da lavare e vestiti da stirare, trascorrerete buona parte delle vostre giornate, motivo per cui, al contrario, dovrà essere uno spazio accogliente, luminoso e allegro.

Vi proponiamo 10 idee da prendere al volo per realizzare la perfetta laundry room.

#1 Vimine ed elementi naturali. Per organizzare il lavoro, riempite i vani vuoti con una serie di ceste in vimine agghindate con fiocchi e merletti. Prediligete poi la natura, quindi dettagli in legno non tinteggiato, tessuti semplici come il cotone bianco, sapone di casa, essenze floreali e tanta luce naturale. Vi sembrerà di essere in Provenza.

#2 Green. Più sfumature di verde sulle pareti creano l’armonia tipica degli spazi aperti. I mobili sono minimal, intersecati tra loro, ed occupano un solo angolo della stanza così da renderla più spaziosa. Giocate con le cromie che più vi piacciono ed osate con il decoro natura.

#3 Oblò vista giardino. La finestra della stanza diventa circolare e affaccia su roseti e alberi. All’interno il pavimento è composto da decori anni ’70 nei toni del nero, poi ripreso sul mobile in legno laccato. Dettaglio particolare, le luci, un tubolare fa da guida per una serie di lampadine che si snodano ad altezze diverse, creando un perfetto stile industrial.

#4 Punte di colore. Se la stanza della lavanderia è piccola, consigliamo vivamente colori luminosi, total white ad esempio, da rendere glam con piastrelle a fantasia blu e dettagli giallo lime, come la porta (inusuale e per questo di grande impatto estetico) e la lampada.

#5 Flower e music. La carta da parati con elementi floreali è molto carina da utilizzare in lavanderia, sceglila su due pareti contrapposte, ma attenzione, tutto il resto dovrà essere monocolore altrimenti appesantisci l’insieme. Aggiungi poi un pizzico di tecnologia… uno schermo sul quale vedere video musicali o, magari, il tuo programma preferito; certamente sarà più piacevole lavorare.

#6 Pink. Colori pastello sulle pareti, della serie “casetta in Canada’”, ben si accostano a pavimenti con forme romboidali tipiche degli anni ’70, dal colore improbabile. La struttura che ospita il piano di lavoro è minimal e si compone di ceste in metallo, poco invasive e molto comode.

#7 Organizzazione a 360°. Più lavatoi, ceste per la roba sporca organizzate in base ai tessuti da lavare e quindi in base ai gradi da utilizzare in lavatrice, contenitori divisi per nome, ad ogni membro della famiglia il suo. Con questo tipo di organizzazione il lavoro sarà più semplice da gestire.

#8 All’esterno. Per chi non ha abbastanza spazio all’interno, può pensare di creare la zona lavanderia all’esterno. Sfruttando una nicchia della profondità adeguata (80cm è più che sufficiente), sarà possibile posizionare lavatrice, asciugatrice e mobilio. Il tutto, chiuso da pannelli scorrevoli ecologici che proteggono dal sole e possono fare da base a giardini verticali.

#9 Piastrelle che comunicano. Un’idea deliziosa è quella di applicare alcuni adesivi a tema sulle piastrelle presenti sopra la lavatrice. Semplicissima da realizzare, creerà un angolo particolare nella tua laundry room.

#10 Details. Scegli i quadri giusti per abbellire le pareti, da accoppiare ad elementi fuori dal comune come spille da balia giganti o mollette in versione XL che diventano poggia tovaglie. Via libera alla creatività!

Il consiglio dell’interior designer: Ricrea sempre spazi di questo tipo in casa tua, potrebbero diventare il luogo in cui rifugiarti quando hai bisogno di allontanarti dal mondo. Come? Scegliendo buona musica di sottofondo e circondandoti di elementi d’arredo ben studiati. Si, anche in lavanderia.