Lunedì a colazione – Empatia tra donne

Una condizione necessaria per vincere.
0
183

Lunedì a colazione …

Empatia tra donne. Difficile ma non impossibile. Ho visto così tante meteore che manco il cielo di San Lorenzo al Polo Nord. Avete presente quando incontrate amiche apparentemente brave, buone e giuste e poi rimanete deluse perché, probabilmente è vero, l’amicizia tra donne non esiste!? Ecco, è quello di cui sto parlando. Fortuna vuole che vive ancora qualche stella e che è pure propensa a diventare nana bianca.

Ho scoperto che in realtà basta fare una selezione emozionale, e l’empatia vien da sé. Poche ma buone. E finalmente sai chi chiamare quando hai voglia di piangere o di ridere a crepapelle, sai con chi condividere passioni e pensieri culturali, sai con chi confabulare piani alternativi alla tua noiosa esistenza, sai chi chiamerai a sostegno il giorno del tuo matrimonio. Lo senti proprio, senza bisogno di pensarci.

L’empatia crea legami e i legami fanno rete. Una rete di donne col cervello è fenomenale; riesce a mettere su una macchina che va a 350 km all’ora. Corre, entusiasma e vince.

Tra donne, l’empatia, esiste. E credo che nasca quando decidi di mettere da parte il piedistallo e assaggi i confronti, le percezioni che può trasmetterti l’altra, i punti di vista diversi o uguali ai tuoi, i silenzi e le parole. Empatia è capirsi, sostenersi e non giudicare, ma assorbire e donare quello che di bello esiste.

In questo Lunedì a colazione, alle soglie del Natale, vorrei augurarvi semplicemente l’empatia, quella vera e libera dalle invidie. Auguri.