Film sulla musica: i titoli da vedere in estate

La wish list proposta da Fashion News Magazine
0
208

La musica, quella speciale compagna di vita. Se ci pensate abbiamo colonne sonore per ogni momento vissuto, dal più melanconico al più felice, e ogni volta che riascoltiamo quel pezzo ci vengono su una valanga di ricordi quasi come avessimo aperto la borsa di Mary Poppins.

Musica fa rima anche con estate, la quale, si sa, è terreno fertile per le nuove hit da ballare in spiaggia (‘segnastagione’ le abbiamo battezzate), eppure ci sono brani che di meteora non hanno nulla, rimangono immortali, come le strimpellate di chitarra o i riff che hanno segnato la storia del panorama musicale.

Certe emozioni legate alla musica sono state anche descritte in vari film. Leggeri, divertenti e interessanti, abbiamo raccolto un po’ di titoli di cui rifocillarvi durante questa estate 2020, magari con un barattolo di gelato tra le mani e un pizzico di buonumore!

#1 Yesterday

Un film sui Beatles e sulla passione per la musica. Jack Malik sogna senza troppe speranze di fare il cantante. Ha una migliore amica, Ellie, che è rimasta l’unica a credere nel suo progetto. Un giorno Jack viene investito in strada da un autobus, in seguito a un misterioso blackout mondiale: al risveglio, scopre di essere l’unico a conoscere le canzoni dei Beatles e l’esistenza di quattro musicisti chiamati Paul, John, George e Ringo… Incredulo, Jack comincia a cantare le loro canzoni spacciandole per proprie e in breve tempo diventa la più grande star mondiale, inseguito da orde di fan e corteggiato dalle case discografiche americane. Ma mentre la sua fama cresce, rischia di perdere l’amore di Ellie e i legami con la sua vita precedente.

#2 Tutto può cambiare

Raffinata cantautrice inglese in crisi amorosa, Greta è costretta a esibirsi in un bar dove incontra per caso Dan, geniale produttore indipendente in crisi economica e lavorativa. L’incontro fa nascere in lui un’idea che può essere un tremendo flop o un successone. Ci provano. Belle canzoni (cantate davvero dalla Knightley) costellano una commedia romantica allegra, vitale, gradevole, on the road in the city , con un bel finale positivo ma non mieloso. Nel percorso, ai due protagonisti si affiancano una serie di personaggi di contorni tutti riusciti, la ex moglie e la figlia adolescente di Dan, l’ex fidanzato di Greta, l’amico fidato.

#3 The rocker – Il batterista nudo

Adolescenti amanti del rock si ritrovano senza il batterista. Lo sfigato del gruppo chiede aiuto allo zio, cacciato 20 anni prima dai Vesuvius, una band divenuta poi arcifamosa con un altro batterista al suo posto. Fish, impiegato deluso e in crisi di mezza età, ma che non ha mai smesso di sognare, porta il gruppo al successo, trascinandoli con il suo entusiasmo, la sua voglia di vivere, il suo essere, in fondo, forse più giovane di loro. E si prende la rivincita sugli ex compagni. Commedia piacevole e innocua sulle seconde occasioni della vita!

#4 I love radio rock

Si rievoca un episodio storico degli anni ’60: da una nave corsara ancorata nel Mare del Nord, un gruppo di disc-jockey trasmette rock per la gioia di milioni di radioascoltatori. Dalla parte del potere e delle istituzioni c’è un ministro che ricorre a ogni mezzo per far tacere la radio sovversiva. Gag abbondanti, dialoghi scoppiettanti, divagazioni spiritose e, ovviamente, la musica: Who, Stones, Jimi Hendrix, Dusty Springfield, Procol Harum.

#5 Detroit rock city

Cleveland, Ohio, 1978. Quattro ragazzi che compongono il gruppo musicale dei Mystery, sognano di diventare il gruppo spalla dei Kiss, band satanica per eccellenza. In occasione del concerto dei loro idoli, essi si procurano quattro biglietti ma la madre di Jam, cattolica praticante, si infuria e li brucia. Da questo momento in poi comincia una spasmodica caccia al biglietto che vede impegnati i quattro ragazzi per un’ intera nottata. Non mancano disavventure, crisi di coscienza e ostacoli di vario genere che movimentano la trama del film. Oltre ai già citati protagonisti, il cast della commedia annovera i componenti della band dei Kiss che interpretano se stessi!

#6 Io non sono qui

Il film racconta le vicende di sei personaggi, ognuno dei quali rappresenta un aspetto diverso della vita e della musica di Bob Dylan. Finora è l’unico film sulla sua vita ad aver ottenuto l’approvazione dell’icona della cultura pop. Il film racconta Bob Dylan dagli inizi della sua carriera come cantante folk, alla conquista del successo nei primi anni ’60. E poi, la controversa svolta verso il rock, l’incidente di moto e il conseguente ritiro dalle scene, fino all’ultima parte della sua carriera.