L’ironica campagna di Road to green 2020 “Non buttare l’ambiente nel cesso!” è approdata sui social

Dal 1 marzo sui canali Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin, la campagna di Road to green2020 per la sensibilizzazione al corretto smaltimento dei rifiuti
0
202

Titolo dai tratti ironici e irriverenti quello della nuova campagna di sensibilizzazione dell’ associazione Road to green 2020,  “Non buttare l’ambiente nel cesso!” riesce ad attirare tutta l’attenzione necessaria per ricordare ai cittadini di non gettare i rifiuti nel WC.

L’associazione per la promozione della sostenibilità ambientale Road to green 2020 vuole proporre 20 scenari surreali in stile cartoon

da condividere sui social, che raffigurano in che modo i rifiuti possano interferire ed alterare la vita degli abitanti del mare, fiumi e laghi. Una comunicazione efficace e chiara che riesce ad arrivare ad un target ampio grazie anche al mix di irriverenza ed ironia, questa volta sono proprio gli abitanti del mare a parlare, grazie ai fumetti riescono a prendere voce ed esprimere a chiare lettere e con frasi ad effetto, tutto il loro disagio, che li trova ormai costretti in una vita di rifiuti.

Sviluppata all’interno dell’associazione con i testi di Alessia Piccioni e le grafiche di Elettra Nicotra e Erica Paris, nata da un’idea del Presidente Barbara Molinario che spiega:

«Abbiamo scelto di lanciare questa ironica campagna di comunicazione dal nome un po’ irriverente per dimostrare che la sostenibilità può essere anche divertente! Crediamo che la salvaguardia dell’ambiente riguardi tutti, a prescindere dall’età, per questo abbiamo scelto la piazza virtuale più democratica che ci sia, quella dei social. Vi invitiamo a seguire i nostri profili, per scoprire cosa accade in fondo al mare quando gettiamo qualcosa che non dovremmo nel nostro WC».

Un invito a grandi e piccini, quello di Barbara Molinario di seguire tutti i canali social dell’associazione e poter vedere con i propri occhi che cosa accade quando gettiamo un rifiuto nel water, per comprendere che anche un’azione apparentemente innocua, come gettare un dischetto di cotone o un cotton fioc, può rappresentare un grave danno per l’ambiente. Nell’attesa che il mare continui a parlarci, con immagini e messaggi semplici che possano finalmente farci aprire gli occhi sulla bellezza che ci circonda, stay tuned!