Tipologie di packaging di prodotti cosmetici sul mercato

Tutto quello che avresti voluto sapere sul packaging beauty e non hai mai osato chiedere!
0
178

Attualmente esiste un’ampia varietà di packaging per i prodotti cosmetici sul mercato. Alcuni design sono dovuti al tipo di prodotto che contengono e lo sviluppo di questi articoli ha portato alla comparsa di nuovi contenitori sempre più appropriati, sia per preservare meglio il cosmetico, sia per mostrare un aspetto migliore ed essere più attraenti per il pubblico. Pertanto, i nuovi packaging obbediscono alla comparsa di nuovi prodotti così come al cambiamento del gusto e delle esigenze degli utenti.

Al giorno d’oggi il contenuto è importante quasi quanto la scelta del contenitore poiché influisce su diversi punti che dobbiamo tenere in considerazione quando presentiamo un prodotto:

Il design: un prodotto confezionato in una maniera originale, elegante o innovativo aumenta la vendita del prodotto.

Conservazione: la scelta del contenitore è molto importante per la durabilità del prodotto che contiene, poiché la contaminazione da batteri può abbreviarne la vita, oltre ad inficiare la funzione per la quale il cosmetico è stato creato. Pertanto, tutti i prodotti cosmetici e dermofarmaceutici devono essere confezionati in condizioni che ne garantiscano la stabilità nel tempo, evitando qualsiasi alterazione fisica, chimica o biologica.

Tipi di confezionamento per cosmesi

I materiali principali scelti per la realizzazione dei contenitori per cosmetici sono da un lato il vetro e, dall’altro, la plastica o l’alluminio.

Bottiglie di vetro: generalmente utilizzate per confezionare profumi o prodotti con un’alta percentuale di alcol, poiché è un materiale che ha molta impermeabilità e durata e, in questo modo, non viene intaccato dal contenuto.

LIBRE EAU DE PARFUM INTENSE - Eau de Parfum di YVES SAINT LAURENT ≡ SEPHORA

Contenitori in materiale plastico: sono i più utilizzati nel mondo della cosmetica. Contengono generalmente creme per il viso, le mani, il corpo, ecc., e di solito sono costituiti da un corpo più un coperchio, nonché da un otturatore o coperchio intermedio per preservare meglio il prodotto. A volte vengono commercializzati con una spatola per facilitarne l’applicazione. Si ricorda che queste spatole, per motivi igienici, devono essere pulite prima di ogni applicazione per evitare la trasmissione di germi.

HYDRA BEAUTY CRÈME Creme | CHANEL

La rivoluzione delle bustine monodose: anti-spreco e igieniche

Altri formati praticissimi come l’innovativo packaging monodose V-Shapes sono la vera rivoluzione del settore del packaging degli ultimi mesi. Uno dei vantaggi di questo tipo di contenitore per cosmetici, oltre alla facilità di trasporto, è che essendo monouso evitiamo che il prodotto in esso contenuto si deteriori nel tempo o si contamini per cattiva conservazione. Viene solitamente utilizzato in campionari o set da viaggio e, come indica il nome, contengono la dose necessaria per una singola applicazione del prodotto.

Con V-Shapes in particolare si supera anche il problema di sporcarsi entrambe le mani per prelevare il materiale, con l’apertura centrale basterà una mano sola per far fuoriuscire la quantità necessaria di cosmetico, semplicemente piegandola a metà.

4 marche di maschere viso bio in tessuto! AGGIORNATO – Bio Makeup

Altri tipi di confezionamento per cosmesi in plastica o in alluminio

Airless. Il sistema airless è simile agli spray o agli spruzzatori ma presenta grandi vantaggi su di essi. Con questo tipo di impianto si crea un vuoto che dosa il prodotto ad ogni attivazione della valvola. Si differenzia dai tradizionali contenitori per cosmetici aerosol in quanto richiedono l’aggiunta di gas propellenti al prodotto. L’airless funziona tramite un sistema di vuoto continuo. Man mano che il prodotto si consuma, invece di restare sul fondo, viene spinto verso l’alto a causa del vuoto prodotto. È ideale per prodotti senza conservanti poiché il contatto del cosmetico con l’aria è ridotto al minimo, evitando così la tendenza all’ossidazione, all’invecchiamento o a qualsiasi tipo di contaminazione esterna. È la soluzione perfetta per dispensare formule di qualsiasi viscosità come sieri o lozioni. E, a differenza dei sistemi a tubi, che accumulano materiale, utilizzando un pistone che solleva il contenuto dal fondo del contenitore, viene erogato quasi tutto il prodotto.

Tubi. Sono generalmente realizzati in alluminio o plastica e contengono creme. Differiscono dai barattoli in quanto l’utente deve premere il contenitore per il dosaggio. Ciò significa che l’interno non può essere manipolato ma, a sua volta, richiede che il suo boccaglio sia mantenuto pulito in modo che il prodotto precedente non si accumuli.

tubo di alluminio tubo di alluminio

Contagocce. Generalmente questo tipo di contenitore cosmetico viene utilizzato per l’applicazione di oli.

Huile Santal - Pelle secca o arrossata di CLARINS ≡ SEPHORA

Aerosol o spray. Contenitore con un dispositivo speciale per spruzzare il liquido in esso contenuto. Possono contenere gas (lacche) ma non necessariamente.

Dosatori manuali. Il prodotto è ottenuto mediante pressione manuale. Tipico dei gel doccia o dei saponi per le mani.

500 ML) BASILICUM LIQUID HAND SOAP - Reed diffusers - PRODUCTS - FRAGRANCES  | Zara Home Italia

Contenitori roll-on. Consentono un’applicazione controllata ed uniforme del prodotto in quanto il liquido viene distribuito dalla pallina e non fuoriesce mai. È comune nei deodoranti liquidi, nel contorno occhi e nei profumi.

J'adore Roller-Pearl: il nuovo gesto di profumazione. | DIOR