La pastiera napoletana by Valentino Tafuri

un dolce tradizionale per Pasqua 2022
0
255

Per tutti, Pasqua fa rima con pastiera napoletana. Non c’è tavola che nel giorno più importante per il mondo cristiano non venga imbandita con questo dolce tipico della cucina partenopea. Non c’è nonna o mamma, ma ormai anche appassionati di diverse età e genere, che non si dedichi alla preparazione di questa delizia, dal sapore forte e dal caratteristico profumo di fiori d’arancio.

Come da tradizione, anche presso il pizzificio 3 Voglie di Battipaglia (SA), fervono i preparativi della pastiera e Valentino Tafuri – pizzaiolo, panificatore, pasticcere con una passione per i lievitati, nonché patron del pizzificio – sta preparando per la festa del prossimo 17 aprile questo dolce unico, di cui ci regala la ricetta.

RICETTA

Ingredienti per 6 pastiere da 20 cm di diametro

PASTA FROLLA 

  • 675 g farina italiana debole
  • 300 g zucchero di canna
  • 180 g uova intere L’Uovo D’Oro
  • 9 g lievito baking
  • 450 g burro in blocchi con massa grassa all’86% I Segreti di Carla
  • 1 g sale

Montare all’interno della planetaria il burro a temperatura ambiente. Inserire lo zucchero di canna e il sale. Aggiungere le uova a filo e la farina, precedentemente miscelata con il lievito baking.

RIPIENO

  • 2100 g ricotta
  • 1500 g zucchero
  • 21 uova intere
  • 9 tuorli
  • 3 bacche di vaniglia
  • 6 fiale di fiori d’arancio

Frullare gli ingredienti fino a ottenere un risultato liquido.

PROCEDIMENTO

  • Zucchero vanigliato q.b.

Stendere la pasta frolla fino a uno spessore di 4 mm. Rivestire la teglia, tenendo da parte un po’ di frolla per preparare sette strisce. Versare il ripieno all’interno della frolla. Apporre sopra le 7 strisce. Riscaldare il forno a 200°C. A temperatura raggiunta, infornare la pastiera. Dopo circa 60 minuti, quando la pastiera diventa bionda, aprire il forno e spegnerlo. Lasciare riposare un’ora, affinché il dolce si asciughi. Spolverare con zucchero vanigliato e servire.