Aigner apre a Roma: abbiamo intervistato Christian Beck, direttore creativo

0
27

Artigianalità e design senza tempo sin dal 1965. Aigner, marchio di lusso internazionale made in Monaco, apre a Roma in Via Frattina 86 un nuovo punto vendita che si aggiunge ai più di 80 store presenti in 18 paesi del mondo. Borse, gioielli e orologi, accessori in pelle caratterizzano il brand la cui direzione creativa è affidata a Christian Beck che mixa abilmente in ogni collezione l’heritage della casa di moda tedesca al gusto contemporaneo.

La visione di Aigner è rivolta al futuro mentre guarda con orgoglio indietro alle sue origini, a quando negli anni 30 il designer ungherese Etienne Aigner debuttò con successo alle sfilate di Haute Couture a Parigi; seguirono poi le sfilate di New York negli anni 50 in cui venne presentato il famoso logo a ferro di cavallo e successivamente Monaco dove incontrò il businessman Heiner H. Rankl che divenne suo socio d’affari. Da lì, nel 1965, la nascita dell’etichetta di culto tedesca. Il design pulito, l’eleganza dei modelli proposti, gli esclusivi materiali e il look vintage che incontra materiali moderni determinano il successo di Aigner in tutto il mondo.

All’armonia e all’amore, il quinto elemento dopo fuoco, acqua, terra e aria che danno origine alla vita terrena, è dedicata la collezione A/I 2023-24 presentata con tessuti jacquard,  pelle patchwork e bouclé e nelle tonalità intense e invernali del verde, arancione e blu oceano. Fotografa d’eccezione della nuova campagna è Elizaveta Porodi, che propone scatti unici e originali che diventano seducenti ed attraenti agli occhi di tutti.

Must have di stagione è l’iconica Cybill disponibile in diversi colori tra cui Stardust Rose, Cayenne Orange e Element Orange e la Cybill Patchwork composta da inserti a forma di diamante in pelle scamosciata ed effetto coccodrillo. Inoltre per questa stagione sono state aggiunte due nuove forme di Cybill.

INTERVISTA A CHRISTIAN BECK, DIRETTORE CREATIVO DI AIGNER

Come nascono le tue collezioni?

All’inizio di un processo di progettazione inizio sempre con un po’ di tempo per me stesso e per immergermi nel tema. Come capo del design è sempre molto eccitante per me vedere le cose da prospettive diverse, quindi condivido idee anche con il mio team di progettazione. In questo modo abbiamo un grande crogiolo di idee da cui attingere per disegnare gli oggetti della collezione finale.

Qual è stata l’ispirazione per la collezione FW 2023? Perché è dedicato al 5° elemento?

Fuoco, acqua, terra e aria: in filosofia, i quattro elementi sono l’origine di tutta la vita terrena. Il quinto elemento è più sottile, meno tangibile, anzi connette tutto tra loro. È la quintessenza della vita e significa armonia e amore. Per questo la nuova Collezione Autunno/Inverno 2023 si chiama “The 5th Element”: unisce il legame con il passato e l’heritage di AIGNER con il presente.

Cosa significa portare una borsa AIGNER e perché le donne dovrebbero indossare una borsa AIGNER?

Vogliamo ispirare tutti i tipi di personalità con la nostra gamma di prodotti. Per noi è importante accendere la passione nei nostri clienti per i nostri prodotti attraverso la nostra qualità e l’amore per il nostro prodotto. Ecco perché il tema della sostenibilità è estremamente importante per noi. Ormai usiamo solo pelle prodotta in modo sostenibile – ecco perché abbiamo fatto parte del “Leather Working Group”. LWG è un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro dedicata a sostenere l’approvvigionamento di pelle responsabile ed ecologico.

Qual è il futuro del marchio?

Come marchio vogliamo rimanere fedeli alla nostra eredità e ai nostri valori mentre evolviamo costantemente con i tempi. Farlo senza perdere il DNA del marchio crea fiducia ed è apprezzato dai nostri clienti. Inoltre siamo molto felici ed entusiasti di esibirci di nuovo a Milano. La collezione Primavera/Estate 2024 intitolata “Arts and Crafts” che presenteremo è una reminiscenza dell’arte dell’artigianato e dei design più creativi, pur includendo eccitanti mix di materiali lussuosi.