Moda Movie 2019: il rapporto tra moda e cinema

Moda Movie 2019: a Cosenza l’evento dedicato al talento dei giovani creativi
0
66

Il cinema influenza la moda o viceversa? Moda e cinema sono considerati due dei principali mezzi di comunicazione di massa e sono legati da un legame indissolubile.

 Un legame confermato anche dalla 23ªedizione Moda Movie, di cui Fashion News Magazine è media partner, andato in scena dal 3 all’11 giugno a Cosenza. Un evento dell’Associazione Creazione e Immagine, condotto da Rosa Cardillo, che racconta il rapporto tra moda e cinema attraverso le creazioni di giovani designer e videomaker che hanno avuto la possibilità di mostrare il proprio talento.

“In occasione della 23ªedizione del Moda Movie, si è chiesto ai fashion designer di creare degli outfit capaci di descrivere la tradizione delle minoranze etniche, le peculiarità delle regioni italiane e non solo; allo stesso modo ai giovani registi è stato proposto di raccontare la tradizione in video, che sia del proprio luogo di origine o di una cultura che affascina i loro giovani occhi creativi” ha dichiarato Loredana Ciliberto.

Non solo arte, nel corso degli anni la manifestazione ha aggiunto una serie di iniziative dedicate alle eccellenze gastronomiche italiane come la sezione “Sapori Mediterranei” e l’apertura dello showcase Moda©Cibo. Il 10 giugno, all’interno del cinema Modernissimo, si è svolto l’evento Cinema e il giorno seguente nel teatro Rendano è andata in scena la serata conclusiva dedicata alla moda dove hanno partecipato anche lo stilista Lorenzo Riva, lo scenografo Giuliano Pannuti e l’attrice emergente Jennifer Mischiati.

Questa edizione ha riservato molte sorprese e non sono mancati momenti riservati all’arte come l’inaugurazione della mostra “Momenti di bellezza” con le splendide sculture di Silvio Vigliaturo, l’allestimento fotografico che ritrae i costumi della tradizione Arbëreshë curato dall’associazione “Corigliano per la fotografia”, gli splendidi abiti storici e moderni collocati nella loggia e le composizioni floreali di Le Jardin. L’allestimento della mostra è stato curato dallo scenografo Matteo Zenardi con la collaborazione di Stefania Sammarro, Francesca Barbieri, Rosa Cardillo, Marina Angerer e Remigio Bruno.

La moda è stata resa protagonista attraverso la presentazione delle creazioni degli Orafi Perri di Corigliano e la sfilata dei partecipanti al laboratorio “La stoffa dell’artista” che ha previsto la creazione di nove abiti disegnati da giovani designer e realizzati dallo stilista Giuseppe Cupelli con le stoffe messe a disposizione dall’azienda De Negri. Gli abiti indossati dai bambini sono stati realizzati con lo scopo di raccogliere fondi a favore dell’ASIT (Associazione Sud Italia Trapiantati).

La designer Eva Scala, una delle vincitrice di Moda Movie 2015, ha portato in passerella la collezione “Eva” creata con i tessuti preziosi di S. Leucio.

Moda Movie offre la possibilità ai giovani talenti di mettere in mostra il proprio saper fare attraverso eventi e sezioni rivolte proprio alla moda, al cinema e all’arte.