Solidarietà social contro Ebola.

1
1525

LIBERIA-WAFRICA-HEALTH-EBOLA Di Ramona Mondì

Solidarietà social contro Ebola.

Facebook e Google lanciano una raccolta fondi per aiutare i Paesi colpiti dall’epidemia.

Mark Zuckerberg in primis, insieme alla moglie, ha donato ben 25 milioni di dollari. Così anche il numero uno di Big G, Larry Page, unitamente alla fondazione della sua famiglia, darà alla causa altri 15 milioni. E Google stesso donerà 10 milioni di dollari. Pare, e si spera, che ebola avrà vita breve.

Adesso tocca noi.

Accedendo al Social Network più popolato al mondo, Facebook si intende, si può donare a tre diversi enti no profit molto attivi in Africa Occidentale: International Medical Corps, Croce Rossa Internazionale e Save the Children.

Anche dal quartier generale di Google, Mountain View, arriva il sito di raccolta fondi: per ogni dollaro donato dagli utenti, se ne devolveranno due destinati a quattro associazioni no profit. Le donazioni saranno raccolte su questo sito fino al raggiungimento dei 7,5 milioni di dollari. I destinatari sono Medici senza frontiere, Comitato internazionale per il soccorso (Irc), Save the children e Partners in health.

Ma non finisce qui, Facebook, infatti, svilupperà un sistema di telecomunicazioni basato su 100 terminali satellitari per migliorare le connessioni telefoniche e internet dei paesi colpiti dall’epidemia. Inoltre è in corso la realizzazione di una campagna informativa diretta alle popolazioni colpite che viaggerà attraverso il social network e che potrà essere visualizzata anche attraverso i telefoni low cost molto diffusi in Africa.

Che dire. Attiviamoci!

Comments are closed.