Sexting: sesso virtuale con foto e video hot

0
2663

sesso-virtuale

Di Alba De Biase

Sexting: sesso virtuale con foto e video hot

Questa settimana su Red Lips: si parla di Sexting, ovvero lo  scambio di foto,  video o testi esplicitamente a richiamo sessuale.

Circondati da tablet, smartphone, computer di ultima generazione, come sfruttare al meglio tutte queste risorse mediatiche , spesso così potenti da essere superflui alla maggior parte della clientela che ne fa uso, se non attraverso il sexting, ovvero lo scambio di foto, video o testi esplicitamente a richiamo sessuale.

Già perché anche il sesso passa attraverso il web e non mi riferisco solo ai filmetti trovati su siti ad hoc, ma su una vera e propria pratica, sempre più diffusa di sfogare il proprio esibizionismo attraverso lo scambio di foto, filmati di sesso amatoriale, o testi degni di una scrittrice erotica o di un’operatrice telefonica delle hotline.

Fenomeno in crescita tra la cyber-generazione di giovanissimi, che si approcciano cosi al mondo del sesso, prende sempre più piede anche tra gli adulti, che lo sfruttano come nuovo gioco erotico, o mezzo per accorciare le distanze per le coppie costrette a vivere lontane.

Il fenomeno del sexting è così diffuso che, in occasione della Settimana del benessere sessuale, organizzata dal 28 al 3 ottobre 2015, gli esperti della Federazione italiana di sessuologia scientifica (Fiss), punteranno i riflettori sugli eventuali rischi e conseguenze in cui tale pratica può sfociare: sessualizzazione precoce dell’infanzia, separazione delle emozioni sessuali dalla fisicità, cyberbullismo e grooming, ovvero l’adescamento online.

Al di là delle conseguenze catastrofiche analizzate dagli esperti, il sexting è l’inevitabile evoluzione della nostra era,  nuova  forma di solitudine, ma anche strumento di esplorazione senza necessità di contatto, che per i giovanissimi è sicuramente positivo.

Inoltre il sexting consapevole, aumenta l’intimità con il proprio partner, fungendo anche da terapia di coppia nei casi in cui il desiderio subisce un inevitabile calo e anche per quanti non vivano una storia d’amore, il sexting è sicuramente un gioco divertente e interattivo , nonché nuova forma di comunicazione e valvola di sfogo.

Insomma  economico, antistress e poco impegnativo: ma mentre è necessario fornire ai più giovani  gli strumenti adatti per poterlo esplorare senza rischi, agli adulti si raccomanda un po’ di fantasia e soprattutto intercambiabilità con il sesso vero, quello senza pc, senza telefoni, senza tv, ma sporco, sudato e appagante.