FNM People – Intervista a Roberto Farnesi

1
1898

Fashion News Magazine- Roberto Farnesi

Di Denise Ubbriaco

FNM People – Intervista a Roberto Farnesi

Roberto Farnesi: “Vorrei riuscire ad approdare alla commedia brillante”

Carissimi lettori, questa settimana vi racconterò tutto sull’affascinante Roberto Farnesi, uno degli attori italiani più amati di sempre. Protagonista della fiction “Le Tre Rose di Eva”, Roberto Farnesi è anche l’ideatore e l’attore di “Infernet”, il film a sfondo sociale la cui trama è incentrata sull’uso di internet e sul lato oscuro del mondo virtuale. Ho avuto il piacere di conoscere ed intervistare Roberto Farnesi, in occasione della terza edizione di “Tu Sposa”, la più importante kermesse in Calabria (a Rende, CS) in programma dal 14 al 17 gennaio 2016, interamente dedicata ai futuri sposi. Per saperne di più, leggete la mia intervista.

Roberto, sei stato Special Guest della kermesse “Tu Sposa 2016”. Non posso astenermi dal chiederti quali sono, a tuo parere, gli ingredienti indispensabili in amore?

Complicità, semplicità e trasparenza.”

Il segreto per far funzionare un rapporto di coppia?

L’hai chiesto alla persona sbagliata! (Sorride) Non lo so, perché non sono andato oltre i due anni.

Cosa pensi del matrimonio?

Sono molto favorevole ed entusiasta nel vedere gli altri che si sposano. Mi rende proprio felice.”

Cosa ami del tuo lavoro?

Vivere il set!

Il pubblico de “Le Tre Rose di Eva” apprezza molto il personaggio che interpreti, ovvero Alessandro, il protagonista. A proposito della fiction, ci sarà una quarta stagione?

Non è ufficializzata, ma penso di si.

Parliamo di “Infernet”. Il fulcro della storia è il lato oscuro del mondo online. Dico bene?

Domanda interessante! Si, vengono affrontati temi come l’adescamento online ed il cyberbullismo. Fatti di cronaca che, purtroppo, leggiamo sui quotidiani. Infernet, lo dice il titolo stesso, riguarda l’aspetto noir della rete ed i pericoli che cela.

Quando è nata l’idea?

Io ed un mio amico, a Roma, abbiamo scritto il soggetto nel 2008. Pensa te! Poi, lo abbiamo riposto in un cassetto. Successivamente, ho partecipato all’evento itinerante “Una vita da social”, a cura della Polizia Postale. Mi è venuto in mente il lavoro svolto in precedenza che trattava questo argomento, così abbiamo deciso di realizzare il film.

A chi è rivolto questo film?

E’ rivolto soprattutto ai genitori che dovrebbero avere maggiore controllo dei propri figli, poiché la rete è un mezzo con cui si può andare incontro a diversi pericoli come la prostituzione online e la pedofilia. La rete è un grande mezzo, ma va saputo utilizzare.”

Chi c’è nel cast?

Remo Girone, Katia Ricciarelli, Ricky Tognazzi, Elisabetta Pellini, Laura Adriani. Un bel cast.

Progetti futuri?

Per fortuna, il 2016 si apre con un’esperienza lavorativa che esula dal mio lavoro di attore. Ci sarà una nuova esperienza su una tv diversa dalle solite generaliste. Una nuova sfida che affronto molto volentieri. Non posso dirti altro. Poi, sto girando una serie per Mediaset che uscirà a settembre.

Sogno nel cassetto?

“ Vorrei riuscire ad approdare alla commedia brillante.”

Ringrazio Roberto Farnesi per la sua disponibilità.

Per leggere tutte le interviste FNM People CLICCA QUI .

Comments are closed.