Petit Bateau e L’Institut Français Italia: una collaborazione esplosiva tra moda e cultura

Petit Bateau e L’Institut Français Italia: insieme per i più piccoli nella promozione della cultura francese.
0
51

Petit Bateau, storica maison francese di abbigliamento e intimo per l’infanzia e “La Francia in scena 2017”, stagione artistica dell’Institut Français Italia, si uniscono per promuovere l’accesso alla cultura francese ai più giovani nell’ambito della rassegna “Génération Belle Saison”, sezione speciale della rassegna dedicata ai bambini e agli adolescenti.

L’Institut français Italia raggruppa i servizi culturali dell’Ambasciata di Francia in Italia e gli Institut Français di Milano, Firenze, Napoli e Palermo, e promuove l’originalità e la varietà della cultura francese. La missione dell’Institut français si basa sulla grande esperienza di un’intera rete di istituzioni culturali e di partner privati italiani e francesi per riuscire nella sua missione: la divulgazione e la diffusione della cultura francese in Italia, al servizio dell’amicizia franco-italiana. Gli ambiti del suo intervento sono la cooperazione artistica: musica, danza, teatro e arti visive; la cooperazione audiovisiva: il dibattito intellettuale e la promozione dell’editoria francese in Italia; la diffusione della lingua francese e la cooperazione educativa; lo sviluppo della cooperazione universitaria. Più in generale, l’Institut français Italia intende rafforzare ulteriormente le relazioni e gli scambi tra Francia e Italia.

La condivisione di valori comuni, l’attenzione per la crescita dell’individuo attraverso la cultura e l’arte in tutte le sue forme e le comuni origini, hanno reso il connubio tra Petit Bateau e L’Institut Français Italia del tutto naturale. Un’operazione di grande levatura che avrà risonanza su tutto il territorio italiano e che favorirà l’approccio alle arti dello spettacolo valorizzando il savoir-faire stilistico e tecnologico degli artisti francesi coinvolti negli spettacoli, mostre ed eventi in quarantadue città italiane.

Petit Bateau nasce nel 1893 a Troyes, nella regione della Champagne-Ardenne. È il marchio preferito dagli amanti del comfort in puro cotone di qualsiasi età. La griffe delle piccole culotte e delle t-shirt a righe che è diventata il punto di riferimento, in tutto il mondo, di uno stile comodo multigenerazionale per bebè, bambini, uomo e donna. Materiali di qualità dalla grande morbidezza e taglio impeccabile che sopravvivono al passare delle stagioni.  L’azienda si impegna ogni giorno ad una politica di sviluppo sostenibile in tutte le fasi di fabbricazione attraverso il risparmio dell’acqua e dell’energia, l’utilizzo di coloranti atossici, l’uso di imballaggi biodegradabili e il riciclaggio dei rifiuti per un impatto ambientale minimo. Una responsabilità importante per Petit Bateau: proteggere e sostenere la Terra per i bambini di oggi e di domani.

Petit Bateau, ci accompagna, così, in tutti i momenti importanti della vita facendoci ricordare il nostro lato “bambino” che ha permesso a ognuno di noi di crescere e diventare adulto. Un universo divertente e gioioso, che comunica attraverso i sui abiti con tutte le generazioni. Proprio la comunicazione e la trasmissione educativa di valori forti sono il punto focale e condiviso di questa cooperazione.

Gli abiti Petit Bateau sono progettati pensando a chi li indosserà, alle loro necessità, al comfort e benessere con un’attenzione particolare all’essere piuttosto che all’apparire. Un valore insolito nella moda, che negli ultimi anni ha catturato l’attenzione di noti designer dando origine a prestigiose collaborazioni, un modo per esprimere la ricchezza dell’universo della maison.

Petit Bateau supporta anche i giovani artisti attraverso una partnership innovativa con il Festival Internazionale di Moda e Fotografia di Hyères, dando carta bianca al vincitore per la creazione di una capsule collection. Oltre al mondo della moda, Petit Bateau coltiva il suo spirito fresco attraverso delle partnership innovative con alcuni autori della letteratura infantile come: Claude Ponti, Hervé Tullet o gli autori emblematici della scuola svago Tomi Ungerer, Mario Ramos, Dorothy Monfreid, Iris Mouy. Questi, hanno a loro volta destinato una parte dei loro lavori al marchio tanto amato. Ma non solo, perché queste collaborazioni sono state anche l’occasione per invitare i bambini al processo creativo durante gli eventi in negozio, o di offrire loro scoperte attraverso applicazioni di gioco interattive e divertenti.

Petit Bateau, inoltre, ha presentato il nuovo film “Tough Day”, diretto da Luis Cervero e prodotto da Control Film con il contributo creativo di BETC, in cui si racconta la vita quotidiana dei bambini e dei loro vestiti; una sfida tecnica raccontata in settantasei fotogrammi utilizzando cinque diverse telecamere. In questo movie veniamo catapultati nella rocambolesca giornata di un ragazzino e della sua felpa mariniére preferita, tra macchie di marmellata, fango e colore,  per non parlare dei graffi e del ferro da stiro bollente. La felpa, difatti, viene messa proprio a dura prova durante la frenetica giornata del suo piccolo proprietario. Questo lo scenario della nuova campagna Petit Bateau con cui lo storico brand francese ribadisce il modo di pensare “For Serious Kids“. Un video travolgente sul ritmo energico della canzone di Plastic BertrandÇa plan pour moi“, hit internazionale degli anni Ottanta che ha in sé l’energia della gioventù. La collaudata qualità dei suoi prodotti e il suo amore per l’infanzia libera, creativa, chiassosa spiegano il perché del successo di Petit Bateau. In sintesi, vestiti per “bambini seri” che vogliono vivere liberi.

In questo contesto di affinità di intenti, la collaborazione tra Petit Bateau e l’Institut Français Italia trova il giusto equilibrio, celebrando, così, l’amore per la cultura e sensibilizzando il pubblico di domani.