La tecnica dei 101 desideri!

Come raggiungere gli obiettivi e, al contempo, conoscere se stessi.
0
28

La parola desiderio è di per sé bellissima e lo diventa ancor di più quando scopriamo che il suo significato è legato alle stelle (dal latino “sidera”, astro). Questo termine è inoltre intimamente connesso ad un verbo: volere. “Desidero una cosa quando la voglio”… e qui si colloca lei, la tecnica dei 101 desideri, messa a punto dallo scrittore e saggista italiano Igor Sibaldi, considerata eccezionale da molti, e vivamente consigliata da noi di Fashion News Magazine che, immolatici per la patria, vi diciamo: “Funziona eccome!”.

Il concetto è semplice: lo desidero, lo voglio, lo realizzo. Milioni di persone hanno provato la suddetta pratica e altrettante milioni hanno visto realizzarsi gran parte delle loro richieste. Curiosi di sapere come funziona?

Ecco la tecnica dei 101 desideri spiegata passo passo.

* Occorrente. Due quaderni (uno per la brutta, uno per la bella), penna, lavoro sulla propria interiorità.

* Scrivere 150 desideri. Sono tanti (ma nemmeno troppi); prendetevi tutto il tempo che vi serve per stilare la lista perfetta.

* Depennare 49 desideri, così da ottenerne 101, numero che raffigura simbolicamente un intero grande, ma aperto (grazie a quell’ 1 in più) verso ulteriori sviluppi.

* Segui le seguenti regole:
1. Ogni desiderio inizia con la formula “io voglio”, non “vorrei” o “desidero”.
2. Nei desideri non deve comparire la parola “non”(es. invece di dire “non voglio ammalarmi”, scrivi “voglio essere sano”). Il motivo è che l’inconscio non conosce la parola “non” e nemmeno forme espressive che includono negazioni.
3. Non chiedere denaro. I soldi sono un mezzo per ottenere ciò che vogliamo. Se desidero una casa, non ha senso chiedere i soldi per comprarmela. Chiedi direttamente ciò che vuoi.
4. Ogni desiderio deve essere espresso tramite massimo 14 parole.
5. Non fare paragoni. Ricorda che questa tecnica ti aiuterà soprattutto a conoscere meglio te stesso, i tuoi desideri e quelli di nessun altro. Non ha senso quindi desiderare la fama di Tizio o una ragazza bella come quella di Caio.
6. Non scrivere desideri simili. Esempio pratico: se sei un appassionato di dischi, non chiederne uno di Lennon, poi uno dei Queen e poi uno dei Metallica, bensì inizia col chiedere quello che più desideri tra tutti.
7. Chiedi per te stesso e non per gli altri.
8. Non chiedere una relazione con una persona specifica. I filtri d’amore lasciamoli alle maghe. Noi concentriamoci su chiedere il rapporto che vogliamo.
9. Evitare desideri generici.
10. Niente vezzeggiativi o diminutivi.

* Step finale. Adesso che hai i tuoi 101 desideri belli e perfetti, ricopiali su un quaderno in bella e leggili ad alta voce, una volta al giorno, per un intero anno.

* Verifica. Tira le somme e vedrai che gran parte di queste aspirazioni si saranno realizzate.

Perché? Perché l’universo si sintonizza sulla tua lunghezza d’onda e, insieme alla tua forza di volontà, ti aiuta a raggiungere i traguardi prefissati. Considera questa tecnica molto preziosa, in quanto, oltre tutto, ti guida in un lavoro interiore non indifferente, capace di farti conoscere come non avevi ancora fatto in tutta la tua vita.

Buon lavoro!