La rivoluzione del beauty di Alessia Kish, fondatrice di Kysh Cosmetics

0
144

Nel vasto panorama beauty, emerge una giovane imprenditrice, Alessia Kish, determinata a rivoluzionare il modo in cui il mondo vede e parla del beauty al femminile. Con una visione moderna e un’imponente passione per l’empowerment femminile, Alessia, fondatrice di Kysh Cosmetics, ha preso l’iniziativa di abbattere gli stereotipi e i tabù che circondano la cura del proprio corpo, dedicando un’attenzione speciale alla cosmesi della zona intima.

Kysh Cosmetics è il primo premium brand di skincare intima d’Italia, dedicato interamente alla V-care. 

Formule sicure e ingredienti efficaci sono le parole chiave di Kysh Cosmetics, prodotti pensati per donne d’ogni età e studiati per valorizzare la parte più delicata e preziosa del corpo femminile.  La collezione Kysh Cosmetics è composta da cinque varianti per la zona vulvare: su pelli più junior il suggerimento è quello di applicare Hydrating Serum, parliamo di un siero in gel idratante, rinfrescante e lenitivo a base di Olio di Neem e Succo di Ribes Nero. Per pelli più senior invece è ideale applicare Antiaging Cream una crema più nutriente a base di acido ialuronico e Burro di Karité. Fondamentale è la protezione della vulva ed è per questo che abbiamo pensato al Refreshing Mist, uno spray ricco di ingredienti lenitivi, rinfrescanti e protettivi.

Il Lightening Serum, un trattamento ideato per illuminare, uniformare e schiarire le parti più sensibili del corpo in grado di uniformare il colorito nella zona della vulva, dell’interno coscia, dei glutei e delle ascelle. Dato che si parla di skincare, proprio come per il viso, anche la V-Zone ha bisogno di essere curata con delle maschere e qui nasce la Hydralift Collagen Mask, per un momento di self-care, con un prodotto creato apposta per idratare, rimpolpare e coccolare l’intimità femminile.  

Ultime nate nella famiglia Kysh Cosmetics sono le pratiche Intimate Wipes, le salviettine monodose, dotate di un sistema di erogazione del prodotto del tutto innovativo, che permette di azionare la singola capsula con una leggera pressione mettendo così la salvietta (biologica perché realizzata in viscosa biodegradabile)  a contatto con il siero antibatterico, freschissima e pronta all’uso.

Abbiamo fatto due chiacchiere con Alessia Kish, ed ecco cosa ci ha detto.

Com’è nata l’idea di creare Kysh Cosmetics?

Fin da piccola ho avuto un amore per il mondo beauty e il mio sogno è sempre stato quello di diventare parte integrante di esso.  Ho deciso così di iniziare un percorso accademico in ambito creativo, iniziando poi a percorrere i primi passi nel mondo del lavoro.  All’incirca 7 anni fa, durante una conversazione con alcune mie amiche sulla cura del corpo, mi sono domandata se in Italia esistesse un brand per la skincare intima. E la risposta è stata no! Così mi sono messa a lavoro e ho iniziato ad approfondire meglio l’argomento, ma nonostante la curiosità non mi sentivo ancora pronta, cosi ho messo tutto da parte. Dopo più esperienze nell’ambito beauty e con più nozioni e conoscenze sull’ argomento, ho capito di essere in grado di buttare giù stereotipi e gridare al mondo intero l’importanza dell’intimate care. Ed ecco che nasce Kysh Cosmetics.

 

Qual è l’obiettivo del tuo progetto?

Il progetto non è mio, ma di tutte quante le donne. Siamo stanche di sentir parlare dell’intimità femminile solo in ambito sessuale. La vulva è la zona più delicata ed importante per noi, va valorizzata e curata. Abbiamo come obiettivo quella di educare e normalizzare la diversità e la bellezza della vulva in ogni sua forma. Se non abbattiamo gli stereotipi e i tabù il nostro obiettivo non verrà mai raggiunto.