TAHM Couture post evento

0
1289

abito Francia Tahm couture_5

TAHM Couture post evento

“The world” di TAHM Couture- Una sfilata che rende omaggio ai paesi del mondo!

Il teatro Dioscuri al Quirinale di Via Piacenza 1, è stata la location d’eccezione in cui TAHM, brand di moda Nazionale, ha voluto celebrare la nascita della sua prima linea “couture” intitolata “The world” in omaggio ai paesi del mondo.
The world: a special celebration of fashion” è stato quindi l’evento fortemente voluto dalla direttrice creativa del brand TAHM, Nathalie Altomonte, che dopo un ricco percorso creativo nel mondo degli accessori e dell’ haute bijouterie, ha voluto raccontare la sua personale idea di moda attraverso un fashion show unico dove è stata svelata la nuova collezione “couture” della maison, disegnata e prodotta interamente in Italia. La sartoria TAHM infatti, nasce molti anni fa nel sud Italia, esattamente a Reggio Calabria dalla nonna di Nathalie, che trasmette alla figlia la stessa passione per la perfezione e lo stile. Dopo un periodo di chiusura, la sartoria verrà riaperta in Francia dalla mamma della stilista ed oggi è stata riportata alla luce grazie al lavoro di Nathalie Altomonte. Un vero e proprio omaggio ai popoli e alle culture quello di TAHM, che attraverso le creazioni di alta sartoria made in Italy, in cui chiffon, raso di seta, organza e ricami preziosi convivono sapientemente in un gioco di trasparenze e preziosità, esprimerà l’importanza delle culture che dialogano e si incontrano attraverso la moda.
Ogni abito della collezione “TAHM couture” è stato dedicato ad un ‘area geografica precisa: Cina, America, India, Medio Oriente, Russia, Francia e Italia…. Abiti unici e preziosi, come quello ispirato alla Russia in velluto scarlatto con scollatura profonda sul retro e uno splendido soprabito a completare l’outfit con strascico ornato di pelliccia, o ancora l’abito ispirato alla Francia, con pizzo color champagne e una sottoveste elegante in seta. Opulenti anche i look ispirati al Medio Oriente e all’ India, quest’ultima omaggiata con un outfit composto da un autentico Sari Indiano impreziosito da ricami composti rigorosamente a mano in Italia. Una collezione che ha stupito per la bellezza dei materiali e lo stile ispirato ad ognuno dei paesi coinvolti. Ogni creazione è così un omaggio alle diverse culture in segno di unità; un‘ unità riscoperta che vuole comunicare un senso positivo della moda che si fa nuovamente portatrice di valori tanto importanti.
Tutti i gioielli indossati dalle modelle a completare i look erano firmati TAHM Joaillerie.
Dopo la scenografica sfilata, la sala del teatro è stata cosparsa dall’ inebriante fragranza “Tahm 3.5”, il primo profumo della maison, nato per un pubblico sia maschile che femminile e dedicato al figlio della designer.
Al fashion show, al quale è seguito un elegante cocktail accompagnato da una selezione di dolcezze della pasticceria Vilma&Elio di Villarperosa(To), sono stati molti gli ospiti intervenuti tra cui le fashion blogger Sabrina Musco e Raluca Mocrei, la socialite Roberta Altavilla, il luxury influencer Edoardo Alaimo, la ballerina della Scala e oggi coreografa Anikò Pusztai, il presidente dell’associazione “ Artisticamente” Carmine Perito, i rappresentanti delle Ambasciate coinvolte.
La moda ritorna così a ricoprire il suo ruolo di promotrice di cultura, tradizione e gusto, importante in un’era di depauperimento culturale che ha bisogno di ritrovare un senso artisticamente profondo alle cose.

[ScrollGallery id=1663]