Spazzature d’artista – La mostra

0
578

spazzature artista

 

Di Isabella Bellitto

Se rispetti la natura rispetti la fantasia.

 Ciò che immaginiamo può essere realizzato e che le “vie dell’arte sono infinite” ce lo dimostra l’artista Ernesto Paulin con la mostra “Spazzature d’artista”.

L’autore, che ha lavorato in Italia e all’estero, attualmente vive e crea a Gorizia dove in trent’anni di attività ha allestito opere personali e in collaborazione con gruppi di artisti impegnati nel sociale.

L’installazione verrà realizzata il 29 e 30 Luglio nella Galleria d’arte Mario di Iorio della Biblioteca statale Isontina di Gorizia di Via Mameli 12.

Il progetto, in collaborazione con l’associazione “Venti d’arte”, è un dibattito sull’inevitabile tema “arte, non arte” e una riflessione dell’artista “su quello che vediamo ogni giorno” e sulla brutalità dell’uomo nei confronti della terra e dell’ambiente.

Il messaggio più importante che non può non farci riflettere nasce da l’affermazione di Paulin “Ho paura che l’uomo soffocherà immerso dagli scarti”; un invito al rispetto per essere rispettati e alla riflessione prima dell’azione.

L’opera, realizzata con materiali di recupero naturali e considerata l’evoluzione di ricerca estetica dell’artista, verrà esposta alla Biblioteca Goriziana insieme ad  altri suoi lavori.

Una mostra per imparare a rispettare l’ambiente e l’umanità che vale la pena di essere vista.