Ore di paura per Kim Kardashian

0
1363

download

Di Maria Ciani

Ore di paura per Kim Kardashian

Legata e rinchiusa nella sua camera d’albergo, prima di essere derubata.

Parigi, 3 ottobre, aggredita verso le 3 di notte nella sua stanza da 5 uomini armati dopo che il commando aveva attaccato e messo fuori gioco le guardie dell’hotel Particulier dell’VIII Arrondissement, i malviventi avrebbero sottratto cellulari e alcuni gioielli per il valore di 16 milioni di euro.

Si sarebbero presentati camuffati da poliziotti, i 5 aggressori che prima hanno attaccato le guardie, successivamente sono entrati e hanno legato il guardiano notturno. Subito dopo si sono diretti nella camera dove la star americana si trovava insieme ai due figli e qui, l’avrebbero sequestrata, legata e rinchiusa in bagno per poi fuggire con il bottino milionario.
Kim era a Parigi per partecipare ad alcune sfilate di moda assieme alla mamma Kris e le sorelle KendallKourtney, mentre il marito Kanye, ha appreso della rapina mentre si esibiva al festival The Meadows, a New York. Il rapper, ha bruscamente interrotto il concerto dopo solo un’ora dicendo: “Mi spiace, è finita“. L’organizzazione ha poi comunicato che lo stop era dovuto a “emergenze famigliari”.
La Kardashian ha già lasciato la Francia. “Illesa, ma molto scossa“, come ha detto la sua portavoce Ina Treciokas.