Art Collection

Mostra collettiva di Nino Attinà, Gabriele Buratti, Roberto Di Costanzo, Sam Gimbel, Luisiano Schiavone, Carlo Grechi, Fabio Salafia, Petr Shevchenko.
0
89

Ha luogo oggi, presso la galleria SpazioCima, quartiere Coppedé, Roma, ore 19.00 l’inaugurazione di Art Collection, mostra collettiva di Nino Attinà, Gabriele Buratti, Roberto Di Costanzo, Sam Gimbel, Luisiano Schiavone, Carlo Grechi, Fabio Salafia, Petr Shevchenko.

Curata da Roberto Cima, organizzata con Giuliano Graziani e Laura Piangiamore, Art Collection la mostra raccoglie una ventina di opere, significativo compendio rappresentativo della ricerca artistica degli artisti coinvolti.

Nino Attinà, pittore, co-fondatore del gruppo artistico I mediterranei, ha esposto in varie città del mondo, tra le quali Tokyo, Osaka e Berlino. Le sue opere sono connotate da tratti veloci, da volti appena accennati, da echi picassiani ricollegabili alla volontà di narrare il dinamismo dell’umanità in un tripudio di colori.

Gabriele Buratti, pittore, scultore e fotografo, sviluppa un sentito interesse per i caratteri antropici, storici e strutturali del territorio. Le sue opere, quasi sempre connotate dalla presenza di un codice a barre, segno icona dei dipinti, sono la raffigurazione artistica strettamente connessa alla Storia, alle dinamiche economico-sociali dell’Occidente contemporaneo.

Roberto Di Costanzo, ritrattista, pittore, docente di Storia del Costume e Disegno dal vero, ha lavorato come illustratore curando diversi progetti editoriali. Allievo del Maestro costumista Piero Tosi, dopo numerose mostre personali in Italia, espone all’Espace Cardin di Parigi su invito di Pierre Cardin, al secolo Pietro Cardini, stilista italiano naturalizzato francese. Raggiunge la notorietà con la raccolta di illustrazioni Sotto casa di Federico, un breve, ma intenso viaggio nella poetica felliniana, ricco di riferimenti cinematografici, storici e architettonici.

Sam Gimbel, artista di origini newyorkesi, ha partecipato a varie esposizioni in diversi Paesi. Le sue opere, immagini intere composte da più dipinti individuali in miniatura, tutte realizzate con grande destrezza, raffigurano con grande incisività gli eventi dell’attualità e della vita personale dell’artista.

Luisiano Schiavone, pittore, utilizza sia la rappresentazione figurativa sia quella informale. La sua ricerca artistica si proietta in un linguaggio pittorico introspettivo con il quale esplora tanto pittoricamente quanto psicologicamente l’essere etico e l’essere estetico nella loro accezione di condizione propria dell’uomo.

Carlo Grechi, pittore, illustratore e grafico protagonista di numerose collettive e personali, vanta diverse collaborazioni con periodici di livello nazionale. Noto per la serie Femmine, tele di donne divine e carnali, ritratte nell’atto di compiere un gesto, simbolo di un armonioso, delicato ma potente universo femminile in continua evoluzione.

Fabio Salafia, pittore paesaggistico, indaga nelle percezioni della natura come essenziali traduzioni delle emozioni. Le sue opere, realizzate con tecniche diverse, si configurano come un viaggio nelle regioni stratificate dell’io, come la chiave d’accesso al nucleo caldo delle cose naturali e dell’essere umano.

Petr Shevchenko, artista sperimentale russo. Da sempre interessato all’arte e all’esteriorizzazione dell’Io Artista, esprime nelle sue opere con grande efficacia pensieri e sensazioni più intensamente elaborati e vissute. Realizzate con tecniche diverse, tendono alla creazione di un linguaggio universale capace di interpretare la realtà.

Dal 21 settembre al 10 ottobre, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 19.00, la mostra Art Collection accoglie otto straordinari artisti caratterizzati da stili molto differenti nei quali tecniche come pittura, chine, pitture ad olio, acrilici e collage, si fondono in un trionfo di bellezza per raccontare l’Arte in ogni sua forma.