Francesco De Gregori torna sul palco con un nuovo tour

Il noto cantautore italiano si esibirà nei club di alcune delle più importanti città europee e americane.
0
44

Francesco De Gregori torna sul palco con il tanto atteso tour italiano ed europeo e si esibisce in famosi club tra ottobre e novembre. A partire al suo nuovo singolo “Rimmel”, la versione live del brano pubblicato nel 1975, continuando con il doppio album live “Sotto il vulcano”, registrato durante il concerto al Teatro Antico di Taormina.

Accompagnato dai musicisti: Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso), Carlo Gaudiello (piano e tastiere), Paolo Giovenchi (chitarre) e Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Francesco De Gregori si esibirà in numerose città italiane e straniere. A tal proposito  ha raccontato: “Farò molti pezzi che ho suonato raramente perché magari non erano buoni come singoli, ma quando fai un concerto devi fregartene di quello che passano o non passano le radio. Penso che questa cosa al pubblico andrà bene anche se magari qualcuno dirà: ‘E questa che è, da dove l’ha tirata fuori?’. Insomma, ai miei concerti vengono sia quelli che vorrebbero sentire solo Generale e Rimmel sia quelli che non ne possono più perché ormai gli escono dalle orecchie. Hanno ragione tutti e due, li capisco tutti e due e cercherò di mandarli a casa contenti tutti e due”.

Le date tanto attese del tour italiano

  • 13 ottobre a Modena (Vox Club di Nonantola)
  • 4 ottobre a Torino (Teatro della Concordia di Venaria Reale)
  • 26 ottobre a Treviso (Supersonic Arena di S. Biagio di Callalta)
  • 27 ottobre a Milano (Live Club di Trezzo sull’Adda)

Senza dimenticare le date del tour europeo e statunitense:

  • 16 ottobre a Monaco (Theaterfabrik) 
  • 17 ottobre a Zurigo (Volkshaus)
  • 18 ottobre a Bruxelles (Le Madeleine)
  • 20 ottobre a Parigi (Bataclan)
  • 22 ottobre a Lussemburgo (Den Atelier)
  • 23 ottobre a Londra (Shepherd’s Bush Empire)
  • 25 ottobre a Lugano (Palazzo dei Conatgressi)
  • 5 novembre a Boston (Regent Theatre) 
  • 7 novembre a New York (Town Hall)

“Mi incuriosisce la Town Hall, il teatro dove andremo a New York a novembre. È un locale storico di Broadway, dove pare abbia suonato Dylan la prima volta che uscì dalla cerchia protetta dei piccoli club del Village. Di Dylan metterò in scaletta anche un pezzo preso del mio ultimo disco di traduzioni. Può sembrare una stranezza andarlo a cantare in italiano davanti a un pubblico internazionale. Ma una sera a Parigi ho sentito Dylan cantare in inglese Les feuilles mortes di Jacques Brel e da allora ho capito che si può fare tutto. Non credo che ci sia una gran differenza fra il nostro pubblico e quello che troverò a Monaco o a Londra o a Parigi. Anche lì è pieno di italiani, e poi il mondo si è rimpicciolito, i linguaggi si sono integrati” ha spiegato il cantautore.