Uomo sposato, uomo sbagliato.

0
1849

infedelta-tradimento fnm

Di Alba De Biase

Uomo sposato, uomo sbagliato.

Questa settimana su RedLips: 8 indizi che ti fanno capire quando lui è un traditore seriale.


“Io rinascerò cervo a primavera”, cantava Cocciante, non immaginando che le sue parole sarebbero state utilizzate per intendere “le famose corna” e non proprio la rinascita spirituale, per la quale erano state concepite.

Già le corna, ovvero un tradimento, occasionale o reiterato che si voglia, praticato ai danni di una moglie e molto spesso anche di un’inconsapevole amante, con l’unico scopo di appagare il proprio ego.

Il traditore seriale infatti, abilissimo nel millantare sentimenti, sia con la moglie che con l’amante, in realtà non ama che sé stesso.

Affetto da un narcisismo eccessivo, è ego-riferito, per cui non teme di far soffrire il prossimo, perché ha scarsa empatia e la sua sensibilità ostentata, è solo di facciata.

I motivi che spingono il traditore seriale al tradimento possono essere diversi: il desiderio di conferma delle proprie capacità di corteggiatore, la crisi di mezza età, la monotonia sessuale, o semplicemente perché è uno psicopatico in cerca di avventura, tutti riconducibili ad un’insoddisfazione di fondo della  vita coniugale.

Incapaci di comunicare i motivi della loro frustrazione, preferiscono evaderne, cercando conforto in un’altra donna e poi un’altra e cosi via, costruendo vere e proprie relazioni parallele, difficili da gestire anche dal più esperto profiler.

Ma se l’unica certezza è che il traditore seriale, non lascerà il suo porto sicuro, impegnandosi per non farsi scoprire, ci sono dei tratti distintivi che li contraddistinguono.

  1. Il narcisismo: il traditore seriale è una persona dedita alla cura del sè, della sua immagine (non di rado frequentatore di palestre) e della sua proiezione sociale, bisognoso di conferme da parte del prossimo, è una persona calcolatrice, difficilmente afferrabile nei suoi aspetti più intimi e profondi.

  2. Codice Morale Perverso: Chi tradisce in maniera seriale ha un codice morale perverso, probabilmente in famiglia gli è stata inculcata una forte instabilità nella vita coniugale.

  3. Conversazione/Comunicazione: il silenzio è spesso, conseguenza di un marito che ha una relazione. Il normale livello di conversazione diminuisce o si azzera del tutto.

  4. La gelosia: reale o solo manifestata, è tipica di chi come si suol dire “ha la coda di paglia” e tende a riflettere sull’altro i propri malsani atteggiamenti.

  5. Modifica delle attività lavorative: improvvisamente il traditore seriale, sarà sommerso di lavoro, farà straordinari in ufficio, avrà bisogno di andare fuori città, tutto questo per giustificare il tempo che trascorrerà fuori casa.

  6. Maniaco del web: il traditore seriale ha una passione adolescenziale per la tecnologia, i social sono la sua seconda casa, facebook, twitter, instagram e wechat, non si fa mancare nulla, e per dissimulare ogni possibile avvistamento da parte della moglie, apre una pagina google da consultare prontamente.

  7. Relazione che evita il conflitto: La comunicazione è limitata per evitare conflitti. Si tratta di persone educate da bambini a pensare che la collera è negativa, o puniti se in disaccordo.

  8. Relazione che evita l’intimità: La mancanza di l’intimità avviene nelle relazioni durature e peggiora progressivamente; proprio quando i coniugi si conoscono bene, il potenziale di sviluppo dell’intimità mostra paurose chiusure. In questo caso il traditore lo fa perché si protegge dal disaccordo, non abbassa le barriere, per non essere vulnerabile e rischiare di essere scoperto.

In conclusione se avete dei sospetti, e vi accorgete di essere state tradite o ingannate, scappate a gambe levate, perché se c’è una certezza, è che il traditore seriale, lo rifarà.