Moda Movie, entra nel vivo la 19a edizione

0
1004

moda movie_orrico e stlisti

Moda Movie, entra nel vivo la 19a edizione

L’edizione 2015 del progetto Moda Movie è stata presentata il 25 maggio a Cosenza.

Si è svolta mercoledì 27 maggio, all’interno del Chiostro di S. Domenico a Cosenza, la conferenza regionale di presentazione dell’edizione 2015 di Moda Movie, il concorso per fashion designers che punta alla valorizzazione dei talenti nei settori della moda, del cinema e dell’arte, con un’attenzione particolare verso il territorio calabrese e le sue peculiarità.

moda movie_relatori

La manifestazione, giunta alla 19a edizione e organizzata dall’associazione Creazione e Immagine, avrà nelle giornate del 31 maggio e del 1° giugno prossimi il momento culminante, con lo svolgimento delle due serate evento dedicate al Cinema e alla Moda e attraverso i molteplici appuntamenti collaterali che fanno di Moda Movie un progetto vario e articolato.
Durante l’affollata conferenza, moderata dalla giornalista Rai Livia Blasi, ci si è più volte soffermati sul tema di questa edizione, Crossing Cultures, incrocio e contaminazione fra le culture, riconosciuto come precursore di un trend destinato ad essere sempre più presente nella società odierna.

moda movie_pubblico

Il festival Moda Movie è già entrato nel vivo grazie a Mod’Art Open Air, introdotto da Paola Orrico, project manager del progetto: 17 abiti, realizzazioni degli stilisti in concorso (15 + 2 riserve) sono da qualche giorno esposti nelle vetrine di selezionati negozi del centro cittadino, fra i quali verranno scelti le creazioni vincitrici di Moda Movie 2015. C’è stata inoltre grande attesa per l’inaugurazione della mostra di Silvio Vigliaturo “Alle origini del vetro. Contaminazioni/mescolanze”, alle 17.30 negli spazi della Biblioteca Nazionale di Cosenza. In conferenza, parlando delle sue opere, il maestro Vigliaturo ha affermato che “l’umanità ricerca da sempre la bellezza e il mio fare arte non è altro che inseguire la bellezza”.
Fra il pubblico presente anche la cantante Verdiana, che sarà ospite di Moda Movie durante la serata Evento Moda, l’artista Luigia Granata, al suo debutto nel mondo della moda con le creazioni in seta che sfileranno il 31 maggio in occasione dello showcase “Moda♥Cibo” all’Ariha Hotel di Rende, e i referenti dei cori Euterpe e Italia senza Frontiere.
L’assessore Rosaria Succurro ha avuto parole di elogio per la manifestazione che coniuga creatività e cultura e che da qualche anno si avvale del patrocinio dell’amministazione comunale di Cosenza, mentre il direttore artistico Sante Orrico si è soffermato sul parterre prestioso che compone la giuria e che prenderà parte al workshop denominato  “Meetissage – moda, cinema, arte” e al convegno sul tema “La ricchezza nell’altro. Contaminazioni, innovazioni sociali e culturali”. Fra gli altri basti citare Barbara Molinario, direttore di Fashion News Magazine, Antonio Mancinelli, caporedattore di Marie Claire, Michela Zio, scrittrice, docente, giornalista di MF Fashion Rai Due, Patrizia Calefato, studiosa di moda e docente all’Università degli Studi di Bari, Vincenzo Linarello, presidente del Gruppo Goel-Cangiari, Liuba Popova, esperta di moda e docente del Naba di Milano, Heléne Blignault, antropologa e saggista, Beppe Pisani, esperto tessile, e Paolo Orlando, direttore commerciale di Medusa Film.
Ogni incontro targato Moda Movie si arricchisce del momento conviviale Sapori Mediterranei, con le specialità enogastronomiche della cucina calabrese.

IL PROGETTO MODA MOVIE
Il progetto Moda Movie, giunto alla XIX edizione, è ideato e realizzato dall’Associazione senza fini di lucro Creazione e Immagine. Nasce dall’idea di celebrare la relazione tra il mondo della moda, del cinema e delle arti, attraverso l’estro di talenti creativi emergenti. È un progetto articolato che combina diversi appuntamenti di cultura, formazione e spettacolo centrati su un tema d’interesse che varia per ogni edizione. Oltre al concorso internazionale riservato a giovani fashion designers, Moda Movie si arricchisce di tanti eventi collaterali, come  workshop, convegni, mostre e installazioni, l’Evento Cinema e l’Evento Moda. L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere i talenti emergenti del mondo della moda, del cinema e delle arti e dar loro possibilità di confronto, formazione, crescita professionale e visibilità. Non ultimo, Moda Movie spinge alla valorizzazione del territorio nei suoi aspetti naturalistici, artistici e culturali.
Il progetto, che vanta il sostegno e la collaborazione dei più importanti Enti territoriali e di diversi partner privati, si è mostrato capace di generare sinergie proficue tra i vari professionisti, artisti e operatori coinvolti; sono tanti, infatti, i talenti dei diversi settori (attori, scenografi, attrezzisti, visagisti, parrucchieri, fashion designers, pittori, scultori, operatori del tessile, del turismo, giornalisti, esperti di comunicazione, sociologi, solo per citare alcune delle figure coinvolte) che, grazie a Moda Movie, hanno avuto visibilità presso il pubblico e hanno attivato interessanti collaborazioni professionali.
La longevità del progetto (la cui prima edizione risale al 1997), le tante partnership attivate, la risonanza e le carriere dei giovani talenti hanno mostrato che la Calabria attiva e creativa può essere territorio culturale di lancio per nuove professionalità e progettualità, non solo regionali ma internazionali.

IL TEMA 2015: CROSSING CULTURES

L’incontro tra le culture – diverse per storia, tradizioni, lingua, religione, arte, economia – è una questione urgente nel mondo globalizzato. Conflitti, ghettizzazioni e integralismi segnano territori fisici e mentali, ignorando le bellezze  dell’incontro, le potenzialità del “Crossing Cultures” come fonte di incredibile ricchezza per il benessere dell’umanità.
“Crossing” è attraversamento, opposizione, incrocio: le diverse culture, incontrandosi e scontrandosi, generano sane contaminazioni, innovazioni sociali e culturali. Moda Movie 2015 vuole esaminare i temi del conflitto, della migrazione, dell’incrocio, della convergenza negli scambi visivi, simbolici e artistici tra le diverse culture del nostro tempo; l’obiettivo è quello di riflettere e produrre opere che possano rappresentare le nuove civiltà plurime che entrano in contatto, interagiscono, si trasformano, in un contesto globale caratterizzato dall’ibridazione culturale.
Nel mondo contemporaneo, i viaggi, le migrazioni, le tecnologie mettono in continuo rapporto culture assai distanti, ma è un mondo segnato da assurde guerre, violenze, soprusi. Con il tema “Crossing Cultures” invitiamo gli studenti, i giovani artisti, i fashion designers ad approcciarsi all’Altro in modo creativo, cogliendo le tante possibilità di crescita che gli incroci tra culture differenti possono offrire.