Un’ondata di musica

0
809

fffn

Di Ramona Mondì

Un’ondata di musica

Lo speciale progetto di un architetto che trasforma le onde in melodie.

 

Il mare. Calmo o in tempesta, è artefice di suoni che penetrano nell’anima, capaci di far riaffiorare ricordi ed emozioni. E’, naturalmente, una composizione armoniosa, ma se il tutto fosse ulteriormente soave, come una musica suonata con un maestoso organo di nome Morske Orgulje?

Ebbene, a Zadar, in Croazia, questo succede quotidianamente. Qui, l’architetto Nikola Bašić ha fatto costruire una serie di scalini su cui si infrangono le onde del mare, le quali, grazie allo strumento sopra citato, diventano musica.

L’organo è composto da canali connessi a 35 tube, ciascuna collegata a sua volta a differenti corde musicali volte ad ottenere una varietà di suoni puramente casuali, che variano continuamente a seconda del modo in cui le onde sopraggiungono. L’aria che si crea viene spinta dal flusso dell’acqua attraverso le canne, il cui diametro va restringendosi, producendo vera poesia per chi ascolta.

Il progetto ha, negli anni, ottenuto vari premi, tra cui il Premio Bernardo Bernardi 2005 UHA, il Premio nazionale costruttori CEMEX Hrvatska 2006, il Premio Internazione Costruttori Monterrey-Mexico 2006.

Ma tornando alla nostra musica, si può decidere quindi di ascoltare gradevolissime melodie seduti a ridosso del mare, guardando l’orizzonte. Suggestivo e magico (se state pensando ad una proposta di matrimonio molto speciale vi consigliamo di prenotare un volo per Zadar). E pensare che inizialmente nessuno era a conoscenza del Morske Orgulje, molti amavano credere fosse un luogo avvolto dal mistero.