Il gioco delle razze

1
1804

couple interracial fnm

Di Alba De Biase

Il gioco delle razze

Questa settimana su Red Lips: le usanze sessuali più disparate a seconda del paese di provenienza.

“Moglie e buoi dei paesi tuoi”, recita un famoso proverbio, ma con la globalizzazione e gli interscambi culturali, sempre più culture si mettono a confronto.

In Italia, come in altri paesi, altri popoli e altre culture si sono radicate, vuoi per lavoro, vuoi per amore, non sono rari matrimoni e relazioni tra popoli differenti per cultura e provenienza.

Ma quali sono le cose da sapere nel caso ci capitasse un incontro inaspettato e volessimo approfondire la conoscenza con un partner di un altro Paese?

Ecco un vademecum delle usanze più bizzarre:

A Cuba, una delle mete del turismo sessuale per eccellenza, pare sia consuetudine per gli uomini introdurre una perla sotto la pelle del pene, tramite una piccola incisione. La perla è generalmente di materiale plastico, si cicatrizza e rimane come un bozzo duro, che pare serva a migliorare la prestazione sessuale. Si dice che le donne impazziscano di piacere nel sentire la perla.

In Polinesia, invece, pare che la disinvoltura sessuale sia scontata. Si narra infatti, che nel 1955, Il documentarista Folco Quilici stesse girando L’ultimo Paradiso. La protagonista è bella, ma le manca un incisivo, dunque gliene viene fornito uno posticcio dalla produzione. Ebbene si scoprì che a tardare le riprese ogni mattina, era la ricerca proprio di questo dente, perché non si ricordava con chi avesse dormito.

Sempre in Polinesia, è in vigore l’usanza del night crawling: Gli uomini si intrufolano nelle camere delle donne, non importa se sposate o nubili, e le toccano e danno loro piacere cercando di non svegliarle.

In Senegal, invece, pare chi gli uomini non siano molto propensi al sesso orale nei confronti delle donne e non amino cambiare posizione bruscamente. Le donne al contrario: aspettano il marito, gli preparano il bagno, legano attorno alla vita i gergerij, cordini con perline, ballano il leumbeul, un audace movimento di bacino e massaggiano il consorte prima del sesso.

Per gli Islamici i comportamenti sessuali sono regolati dagli insegnamenti del Profeta e si dividono in vietati, consentiti, consigliati, tollerati, facoltativi. C’è l’obbligo della depilazione dei genitali, ogni 40 giorni per l’uomo, 20 per le donne, perché si ritiene che la crescita dei peli pubici abbassi il desiderio. Durante il digiuno le donne osservano la castità, mentre agli uomini è consentita la penetrazione, limitata però alla punta del membro e senza eiaculazione. E mai rapporti durante il ciclo.

Gli uomini del Marocco non amano le donne vistose fanno l’amore al buio e in silenzio: niente gridolini di piacere che possono essere uditi dai vicini. Vietatissime le effusioni in pubblico.

Oltreoceano, i discendenti degli africani deportati, miscelati con gli spagnoli, hanno un rapporto disparato con il sesso orale, amano dare piacere alle loro donne e hanno il pallino per il lato B.

I Giapponesi, temono la competizione con i maschi di altre razze, preferiscono le ragazze del loro Paese, perché le donne occidentali hanno fama di essere esperte e loro sono abituati ad essere considerati onnipotenti a letto ( vedi tradizione geishe..). In più di recente pare sia diffusa la sindrome otaku: il feticismo di un personaggio, soprattutto manga, o di un oggetto (c’è chi ha sposato il suo cuscino). E poi ci sono gli soshokukei danshi, i “maschi erbivori”, che hanno solo relazioni platoniche.

In Oceania invece, A Truck, in Micronesia, il massimo del godimento lo procura la donna infilando un dito nell’orecchio dell’uomo un attimo prima dell’orgasmo.

Infine, ci sono gli Italiani che intraprendono relazioni con donne cinesi rimasti impressionati dalla posizione della rana, il loro modo di stare sopra, simile a quando sei in campagna e devi accovacciarti per fare la pipì.

Donne italiane con uomini cinesi sono meno frequenti, ma si narra di una particolare sindrome, detta di Koro, una crisi di panico data dalla sensazione che il membro si stia ritraendo nella cavità addominale, fino a sparire. La cura ufficiale consiste in una fellatio d’emergenza da parte della partner. Furbi questi cinesi!

Insomma paese che vai, usanza che trovi…per cui meglio viaggiare informati!

Comments are closed.