Matisse a Parole

0
620

il giardino di matisse

Di Isabella Bellitto

Mostra – Il Giardino di Matisse

Dal 5 marzo al 22 maggio Palazzo delle esposizioni di Roma, ospiterà la mostra ispirata al libro sulle opere di Matisse.

Nel 1905 nacque il fauvismo, un movimento pittorico d’avanguardia francese che vide tra i suoi esponenti Henri Matisse. Pittore, incisore, illustratore e scultore Matisse, è uno dei più celebri artisti del XX secolo; l’uso del colore vivace ed intenso è una delle caratteristiche principali dell’artista. Il suo stile, nel corso degli anni, diventò un ispirazione per quella che sarà successivamente la corrente dell’astrattismo, senza perdere però il gusto, lo stile e la sua capacità decorativa.

Le opere nel tempo acquistano valore, diventano storia e in questo caso, un’opera può diventare un libro; e proprio da quest’ultimo che nasce la mostra “Il giardino di Matisse”. Il testo in questione è stato scritto da Samantha Friedman, assistente curatrice del MoMA di New York,  mentre il collage illustrativo è opera di Cristina Amodeo, illustratrice e grafica freelance a Milano. La mostra arriva al Palazzo delle Esposizioni di Roma direttamente  da New York per mezzo dell’incontro tra il MoMA-Museum of modern Art e la casa editrice Fatatrac insieme alle tavole originali di Cristina Amodeo e le riproduzioni delle opere di Matisse.

Il libro, ispiratosi alla mostra “The Cute Outs” dell’artista francese, inaugura un progetto del celebre museo americano che prevede la pubblicazione del di un albo per ogni esposizione legata alla sua collezione in collaborazione con le case editrici di diversi paesi.

Difficile non conoscere Matisse, ma un grande appassionato è a conoscenza del suo periodo dedicato ai collages: un lavoro fatto di gioco, concentrazione e semplice piacere nell’accostare colori diversi tra loro ma in grado di creare la bellezza.

L’unione tra arte e letteratura farà di questa mostra un incontro interessante, divertente e fuori dagli schemi.