FNM Book – “Caffè amaro” di Simonetta Agnello Hornby

0
498

fnmbook31 (1)

Di Iolanda Pomposelli

FNM Book – “Caffè amaro” di Simonetta Agnello Hornby

caffè amaro

Editore: Feltrinelli

Prezzo: € 18,00

Simonetta Agnello Hornby si cimenta in un romanzo avvolgente, la cui cura per le frasi quasi arcaiche si potrebbe definire maniacale, e ci racconta una storia struggente e sensuale, che si snoda dai primi vent’anni fino alla Seconda Guerra Mondiale, in una suadente e appassionata  Sicilia.

Per godere appieno il libro dobbiamo fare qualche passo indietro nella storia, andando a scavare in una Sicilia remota, dove si svolgono le vicende di Maria, una fanciulla di appena sedici anni. Lei, è bellissima, ha occhi grandi e profondi a forma di mandorla, il volto dai tratti regolari e folti capelli castani. L’avvenenza di costei ammalia tutti coloro che su di lei posano lo sguardo… ed anche di Pietro, di 18 anni più grande di lei, che se ne innamora a prima vista e chiede la sua mano senza curarsi della dote.

Toccheremo con mano la storia d’amore tra il baronello Pietro Sala, noto viveur e viaggiatore cosmopolita,  travolto all’istante da un’irresistibile attrazione fisica per la giovanissima Maria. Lui è l’erede di una nobile e ricchissima famiglia, padroni di zolfatare e di palazzi a Palermo; lei invece è figlia di un avvocato di idee socialiste e massoniche, caduto in disgrazia per aver difeso le ragioni dei Fasci siciliani. Nonostate la giovane età e la differenza sociale ed economica, Maria accetta la sua corte: è affascinata e intrigata dai modi del giovane e stuzzicata dall’idea di diventare cittadina di Palermo, viaggiatrice e ospite dei più importanti salotti del “continente”.

I genitori di lei a malincuore la lasciano andare in casa ‘Sala’ senza dote alcuna. Questo, però, non rappresenta un problema per i due ragazzi: hanno tanti soldi a disposizione.

Maria, sebbene giovanissima, ha una solida base di ideali socialisti e insegue con ostinazione il suo obiettivo di coltivare le belle arti e le lettere, nonostante il volere del marito.  Lungo gli anni in cui si spiega questa vicenda, assisteremo alla profonda evoluzione di questa donna, che assaggerà grandi passioni e anche sofferenze, trangugiandole con alterigia come una tazza di caffè amaro.

In fondo alla tazzina, che nel caso specifico è fatta di porcellana finissima e bordata d’oro, rimane a volte un fondo granuloso: questo il gusto che assopereremo alla fine di questo romanzo.