Hermès: una nuova boutique nel cuore della Città Eterna

1
1026

Copertina

Di Alessandra Rosci

Hermès: una nuova boutique nel cuore della Città Eterna

Il 7 ottobre Hermès si è trasferito nella sua nuova sede romana in Via Bocca di Leone 23. La boutique di Via Condotti diventa uno spazio dedicato a eventi ed esposizioni.

Hermès ha una nuova casa nella Capitale. “A Parigi abbiamo una Maison, qui ora siamo in un Palazzo“, ha esordito il Presidente di Hermès, Axel Dumas, il 7 ottobre, in occasione dell’inaugurazione della nuova boutique romana della griffe, in Via Bocca di Leone 23, all’angolo con Via Condotti, a due passi da Piazza di Spagna. “L’Italia è per natura una nazione intrisa di bellezza, di passione per l’arte, per l’artigianato, per il ben fatto. Valori che ci accomunano perché dal 1837, sei generazioni della famiglia Hermès insieme agli artigiani si dedicano alla creazione di oggetti della migliore qualità“, continua Dumas.

Impresa di famiglia presente in quarantanove Paesi, Hermès, oggi, impiega oltre 12.000 dipendenti in tutto il mondo. La storia della Maison assomiglia a quella di un albero: un’origine modesta, lo sviluppo di radici profonde e una crescita paziente, con improvvise accelerazioni e molteplici ramificazioni. Per durare nel tempo, il marchio si è dovuto sottoporre a un perpetuo ciclo di nascite e rinascite, adeguandosi costantemente pur restando fedele alle proprie radici. Hermès coniuga, perciò, passato, presente e futuro, lavorando le materie più pregiate con l’ausilio di savoir-faire tradizionali per creare prodotti belli e innovativi; un brand che prosegue continuamente nella ricerca dell’eccellenza, primeggiando nelle tecniche più complesse e nella selezione dei tessuti più raffinati. L’’apertura di questa nuova boutique ha determinato, così, una vera e propria rinascita per Hermès, decretandola come il negozio più grande d’Italia e unico opening in Europa per il 2016 della casa di moda francese. “L’apertura della nuova boutique in Via Bocca di Leone è un segno importante della fiducia che Hermès ha nel nostro Paese”,  ha sottolineato Francesca di Carrobio, Amministratore Delegato di Hermès Italia.

Hermès1

La griffe firma ad oggi sedici famiglie di prodotti tra borse e valigie, agende e piccola pelletteria, selleria, seta, prêt-à-porter donna, prêt-à-porter uomo, gioielleria, orologeria, cinture, guanti, calzature, cappelli, smalti e accessoires bijoux, profumi, art de la table, art de vivre, ai quali si aggiungono le recenti collezioni di arredamento, tessuti e carte da parati, tutti racchiusi nell’antichissimo palazzo rinascimentale Arconati-Negroni-Caffarelli, oltre ad una limited edition di borse e palloni in cuoio nei colori giallo-rosso e bianco-celeste, in omaggio alle squadre della città, Lazio e Roma, esposti in un ambiente arredato con mosaici e marmi romani. “Si tratta di un omaggio alla cultura del paese, alla città che ci ospita. Lo abbiamo voluto fare attraverso lo sport, in particolar modo con il calcio, con le due squadre della Roma e della Lazio per dimostrare che, chez Hermès, anche gli opposti si attraggono e possono convivere in perfetta armonia”, ha affermato Axel Dumas.

Hermès, che ha aperto la prima boutique a Roma nel 1994, con questa nuova location amplia la propria superficie di vendita a 630 metri quadrati. La progettazione degli interni è stata affidata a RDAI, studio di architettura parigino sotto la direzione artistica di Denis Montel; l’obiettivo è che chiunque entri in questo palazzo del sedicesimo secolo si senta a suo agio, ben accolto, quasi entrasse in un luogo conosciuto o addirittura a casa sua.

Vogliamo sorprendere con le novità delle collezioni di abbigliamento, borse, accessori, oggetti per la casa, ma anche con l’allestimento. È un ambiente di lusso, però nessuno deve sentirsi spaesato”, ha dichiarato Francesca di Carrobio.

Hermès2

Nello spazio al civico 23 di Via Bocca di Leone, articolato su due livelli, Hermès ha trasferito con molto piacere la precedente sede romana di Via Condotti, che resta comunque operativa come location per eventi e vetrina per le creazioni della casa di moda francese. Al piano terra della nuova boutique, si trovano, così, le aree dedicate all’uomo: la seta maschile, con la gamma completa delle cravatte, oltre al prêt-à-porter, le cinture, i cappelli, le borse, i porta documenti e le calzature. L’uomo ha il proprio salone dedicato, omaggio al “salotto” romano, con arredi in ciliegio verniciato e boiserie marrone scuro laccato. Il resto del pian terreno include l’area dedicata agli orologi e alla gioielleria, con moquette in arancio bruciato e sedute in pelle color cuoio Hermès Gold. La seta donna e i profumi condividono lo spazio in cui si trova la seconda entrata principale da Via Bocca di Leone. Verso il fondo del negozio l’area dedicata agli accessori moda comprende la piccola pelletteria, le borse e la collezione equitazione.

Una scalinata interamente realizzata con grandi lastre di marmo Calacatta venato oro e corrimano in pelle color cuoio Gold conduce al primo piano, dove si trovano il prêt-à-porter donna, gli accessori moda, le calzature e anche due grandi spazi intercomunicanti dedicati alla collection Hermès Maison, dove l’universo casa comprende arredi, tessuti e carta da parati, porcellane e cristalli della collezione Art de la Table e accessori Art de Vivre per lo sport e il tempo libero. Su questo piano è inoltre presente una biblioteca, uno spazio dove poter riposare e leggere, con moquette e comode sedute basse.

Hermès3

Da Hermès, la passione per il futuro e il rispetto per il passato sono legati indissolubilmente; la Maison crea e si adegua e, rispolverando qualche pagina della storia precedente, risponde alle aspettative e addirittura, anticipa i desideri dei suoi clienti fidati.

È con gioia che apriamo le nostre porte a voi, ai nostri amici e ai nostri preziosi clienti, per condividere la nostra nuova casa a Roma”. (Axel Dumas)

Comments are closed.