Madama Butterfly a La Rinascente

0
893

LA RINASCENTE vetrine Madama Butterfly

Di Alessandro Iacolucci

La Rinascente di Milano omaggia Puccini e la stagione artistica dell’opera dedicando otto vetrine alla Madama Butterfly.

La notte di Sant’Ambrogio, due dei più importanti simboli di Milano si legano indissolubilmente. Uno è la manifestazione più attesa della stagione, l’inaugurazione della stagione artistica con la prima della Scala e l’altro è il tempio italiano dello shopping di lusso.

Per l’occasione e per tutto il periodo natalizio la Rinascente di Milano, nel segno di quella che è la sua tradizione d’eccellenza proponendo ogni anni un palcoscenico di creatività con progetti firmati dai nomi più importanti della cultura contemporanea, mette in vetrina un omaggio alla Madama Butterfly di Puccini. Alvis Hermanis, regista dell’opera, cura personalmente l’allestimento delle 8 vetrine che si affacciano su Piazza Duomo, ispirandosi alle scene.

Alberto Baldan, l’Amministratore Delegato de la Rinascente, ha dichiarato che questo nuovo progetto si propone di essere “un tributo a un Teatro che ha reso grande il nome di Milano nel mondo, ma non solo. Vuole anche essere un contributo per promuovere uno dei simboli della città. L’Oriente di Madama Butterfly prenderà così forma nelle nostre vetrine, che orgogliosamente ospiteranno scenografie, costumi, allestimenti di quest’opera. E così Rinascente ribadisce anche per questo Natale la sua voglia di collaborazione e intreccio con altri territori, che abbiano in comune la ricerca artistica, la perizia artigiana, l’eccellenza e la tradizione.”

Un periodo artistico davvero proficuo per Milano, ma più precisamente per il suo connubio con l’ Oriente, apprezzato dunque non solo per i fior di quattrini che spende nel quadrilatero, ma anche per la sua profonda e radicata cultura, infatti in occasione dei 150 anni delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, a Palazzo Reale è in mostra “Hokusai Hiroshige Utamaro – Luoghi e volti del Giappone“, che raccoglie oltre 200 opere dei tre grandi maestri della pittura.