Nuova boutique a Venezia per Damiani

1
457

Damiani

Di Alessandra Rosci

Nuova boutique a Venezia per Damiani

Damiani inaugura una nuova boutique a Venezia in Calle Vallaresso, la piccola strada veneziana conosciuta in tutto il mondo per il leggendario Harry’s Bar, a due passi da Canale Grande e da Piazza San Marco.

Damiani prende casa a Venezia: dopo l’apertura a Place Vendome a Parigi, la Maison di alta gioielleria ha scelto Calle Vallaresso, a due passi da Canale Grande e da Piazza San Marco, per inaugurare una nuova boutique. La piccola strada veneziana, conosciuta in tutto il mondo per il leggendario Harry’s Bar, nel tempo, è diventata meta prediletta dello shopping internazionale di lusso.

Uno spazio prezioso che come uno scrigno rivela le straordinarie creazioni della maison, realizzate per accompagnare i momenti più importanti della vita di molte donne. Un luogo nel quale poter sognare e, qualche volta, veder realizzati i propri desideri.

Nulla è stato lasciato al caso nella realizzazione di questa nuova boutique: l’attenta selezione di materiali pregiati crea un ambiente ricercato in cui la modernità dei gioielli si sposa perfettamente con la tradizione italiana del marchio. Le scelte architettoniche privilegiano la palette neutra dei grigi, individuati nelle sfumature calde, per dar vita ad atmosfere accoglienti e raffinate che rievocano l’incantevole stile rétro della città lagunare. In un incontro perfetto fra classicità e rigore contemporaneo, i gioielli Damiani sono esposti in un sistema di arredi in ottone bronzato e la matericità delle finiture restituisce un ambiente accogliente e un gioco di pareti a specchio crea un gradevole effetto illusorio. Insomma, l’ambiente ideale per ospitare le creazioni che hanno reso il brand famoso in tutto il mondo.

Recentemente la griffe ha inaugurato store anche a  Kuala Lumpur, Querétaro in Messico e a Parigi e il Gruppo ha chiuso l’esercizio 2015/2016 con ricavi pari a circa 155,3 milioni di euro, in incremento del 3,2% rispetto all’esercizio precedente, realizzati per il 73% in Italia. La società conta attualmente settantaquattro boutique a livello worldwide ed è stato l’unico marchio nel mondo che dal 1924 ad oggi ha vinto diciotto Diamond International Awards (una sorta di Oscar della gioielleria).

Fra scorci mozzafiato e atmosfere scenografiche, la posizione strategica consente alla maison di essere apprezzata per lo stile, il design e le competenze artigianali Made in Italy delle sue creazioni.

Visto su FNM Magazine.

Comments are closed.