Grandi Giardini Italiani compie 20 anni

Per l’occasione, il network dei più bei giardini visitabili in tutta Italia inaugura 8 nuovi ingressi
2
29

Nato nel 1997, il network di Grandi Giardini Italiani si prepara a festeggiare il ventesimo compleanno con alcuni eventi e con l’apertura di 8 nuovi ingressi, che porta a 124 il numero dei giardini aderenti.

I giardini oggi svolgono un importante ruolo culturale in qualità di “fabbrica della creatività diffusa su tutto il territorio italiano”, e con oltre 700 iniziative all’anno vanno a rinnovare il concetto stesso di giardino che un tempo era sede di concerti, teatro, feste, giochi d’acqua e fioriture. I 20 anni di Grandi Giardini Italiani sono stati caratterizzati da una serie di mostre, convegni, circuiti turistici con lo scopo di valorizzare e promuovere l’eredità botanica e artistica dei giardini italiani, e poi ancora dalla pubblicazione di importanti volumi, e dalla promozione di iniziative inserite nell’ambito del paesaggismo e del garden design, quali il Premio Martini per gli architetti del paesaggio.

Gli ingressi che si aggiungono quest’anno sono: Villa Parravicini Revel (Como), Parco Sola Cabiati (Gorgonzola, MI), Parco di Villa Annoni (Cuggiono, MI), Villa Grock (Imperia), Parco di Villa Ormond (Sanremo, IM), Parco delle Terme di Levico (Levico Terme, TN), Giardino della Rosa (Ronzone, TN), Casa Cuseni (Taormina, ME). Ad oggi, i giardini che fanno parte del progetto sono dislocati in Svizzera, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Città del Vaticano, Lazio, Campania, Sicilia.

In 28 giardini della rete si terrà la Caccia al tesoro botanico nella giornata di Pasquetta del 17 aprile. Un evento ludico-didattico per le famiglie, che prevede un tour tra isole, labirinti, laghetti, boschi, vialetti, veri e propri musei a cielo aperto. I protagonisti della caccia al tesoro sono ancora una volta i bambini dai 6 ai 12 anni, mentre i genitori e i fratellini che li accompagnano possono trascorrere la giornata in attività a stretto contatto con la natura. Altra iniziativa futura è la Mostra Grandi Giardini d’Europa in programma alla Venaria Reale (TO) nel 2018.

Comments are closed.