Altofest 2017: connubio tra arte e territorio

Il festival Altofest giunge alla settima edizione con lo scopo di creare un forte legame tra gli artisti e i cittadini.
0
203

Dal 5 al 9 luglio 2017 a Napoli avrà luogo il festival Altofest con una programmazione che va dalle 11:00 del mattino alle 23:00.

Il festival nasce a Napoli nel 2011 con l’obiettivo di coinvolgere numerosi artisti internazionali che avranno la possibilità di esprimere il proprio talento nel nostro territorio, entrando in stretto contatto con l’architettura urbana e i diversi processi culturali. Non a caso, i cittadini napoletani ospiteranno le opere degli artisti all’interno delle loro case.

Ideato e diretto da TeatrInGestAzione, corpo artistico fondato e diretto da Anna Gesualdi e Giovanni Trono, il festival si divide in due parti be distinte. TEXTURE è dedicata alla condivisione di visioni diverse messe a confronto tra gli operatori culturali internazionali, mentre l’Osservatorio Critico, presieduto da Silvia Mei, analizza tutti gli interventi previsti.

Entro e non oltre il 15 aprile 2017, tutti coloro che vogliono partecipare al contest, dovranno compilare la scheda di partecipazione presente sul sito e allegare tutti i materiali richiesti nel modulo di candidatura online. Una vera e propria CALL INTERNAZIONALE rivolta agli artisti di tutte le età. In caso di eventuali problemi, il modulo può essere richiesto anche via e-mail

Dal 30 giugno al 4 luglio 2017, gli artisti selezionati potranno alloggiare presso i donatori di spazio, usufruendo anche di un contributo di 500 euro. In cambio, dovranno riuscire a coinvolgere i cittadini in un processo di analisi e critica dell’opera esposta. La permanenza dell’artista comprenderà l’intera durata del festival, per un totale di 10 giorni.

Alfotest pone l’obiettivo di mettere in contatto i cittadini con gli artisti, cercando di Dare Luogo a un’esperienza alternativa per riflettere ed esprimere le proprie opinioni sul contesto sociale e culturale attraverso l’arte.